Curiosità Milan, quella trattativa Tevez-Pato saltata: il campo dice che…

Curiosità Milan, quella trattativa Tevez-Pato saltata: il campo dice che…

Sono tantissimi i tifosi ed appassionati del Milan che non possono aver dimenticato l’esito di quello che era uno dei maggiori colpi di mercato che avrebbe potuto mettere a segno la formazione rossonera. Era il gennaio del 2012 e la squadra milanista cercava con insistenza un grande attaccante da affiancare…

Sono tantissimi i tifosi ed appassionati del Milan che non possono aver dimenticato l’esito di quello che era uno dei maggiori colpi di mercato che avrebbe potuto mettere a segno la formazione rossonera. Era il gennaio del 2012 e la squadra milanista cercava con insistenza un grande attaccante da affiancare a Zlatan Ibrahimovic, per il quale era ormai certo l’addio a giugno: la trattativa che fu imbastita da Galliani e quasi conclusa prevedeva la cessione di Pato al Paris Saint Germain dove c’era il suo mentore, Carlo Ancelotti, mentre in rossonero sarebbe arrivato dal Manchester City, Carlitos Tevez,che all’epoca era quasi un fuori rosa e dunque sarebbe arrivato anche a buon prezzo. 

 

Le foto degli incontri tra Galliani e lo staff di Tevez fecero il giro del mondo, la trattativa era vicina alla conclusione, come dimostrato anche dalle parole dell’argentino a fine gara con la Juventus (“Sì effettivamente mancavano solo le firme con Galliani”), ma c’era quella storia d’amore tra Barbara Berlusconi, figlia del patron rossonero, e l’attaccante brasiliano Pato che frenò tutto e fece desistere l’amministratore delegato delMilan che avrebbe puntato a portare l’Apache in rossonero nell’estate del 2012. Di lì in poi iniziò quello che fu uno dei periodi più bui della carriera di Pato: resta al Milan, che nel frattempo prende Maxi Lopez, ma fino a fine stagione si parlerà più della sua vita fuori dal campo che dei suoi gol, mentre Tevez riconquista la fiducia al City che lo blinda a fine campionato. Ad oggi il campo parla chiaro: Tevez col suo arrivo ha dimostrato di poter portare la Juve ad altissimi livelli, con giocate incredibili e gol bellissimi, mentre il brasiliano, da tempo ex della presidentessa del Milan, annaspa nel campionato brasiliano dove sta dimostrando di non avere più quella fama che un tempo era pronta a consacrarlo come stella del calcio verdeoro.

calciomercato

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy