NELLA NOTTE, DATAGATE: NON SOLO I TELEFONI, CONTROLLATO ANCHE INTERNET

NELLA NOTTE, DATAGATE: NON SOLO I TELEFONI, CONTROLLATO ANCHE INTERNET

I servizi segreti di Germania, Francia, Spagna e Svezia avrebbero messo a punto un sistema di sorveglianza di massa delle comunicazioni telefoniche e Internet in stretta collaborazione con il Gchq (Government communications headquarters) britannico, come riferisce il Guardian. Lo sviluppo di questa rete risalirebbe a cinque anni fa, secondo documenti…

I servizi segreti di Germania, Francia, Spagna e Svezia avrebbero messo a punto un sistema di sorveglianza di massa delle comunicazioni telefoniche e Internet in stretta collaborazione con il Gchq (Government communications headquarters) britannico, come riferisce il Guardian. Lo sviluppo di questa rete risalirebbe a cinque anni fa, secondo documenti della talpa del Datagate, Edward Snowden.  Le ultime rivelazioni di Snowden gettano così anche l’Europa nell’occhio del ciclone del Datagate mostrando come quello del “Grande Fratello” non sia un copyright esclusivo degli Usa e trasformando anche i Paesi europei in colpevoli protagonisti di una rete di spionaggio andata ben oltre i limiti della privacy. Una rete nella quale non compare l’Italia anche perché – come riportato dagli stessi documenti della talpa – dotata di servizi di intelligence “litigiosi”.

La rete svelata dalle informazioni sottratte da Snowden si sarebbe sviluppata 5 anni fa e prevedrebbe un monitoraggio delle comunicazioni telefoniche e di internet effettuato sia con intercettazioni dirette sia sulla base di relazioni segrete con le compagnie di comunicazione. (TgCom)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy