Di Marzio, Sky: “Per prendere Taarabt e Rami, il Milan dovrà cedere uno fra Meses, Robinho e Abate”.

Di Marzio, Sky: “Per prendere Taarabt e Rami, il Milan dovrà cedere uno fra Meses, Robinho e Abate”.

L’immeritata sconfitta rimediata domenica sera contro la Juventus non ha, tuttavia, cancellato i progressi fatti dalla squadra a livello di gioco. Il Milan di Clarence Seedorf ha dimostrato carattere e convinzione, sintomi di un evidente cambio di atteggiamento a livello mentale, oltre che tattico. La strada presa è quella giusta,…

L’immeritata sconfitta rimediata domenica sera contro la Juventus non ha, tuttavia, cancellato i progressi fatti dalla squadra a livello di gioco. Il Milan di Clarence Seedorf ha dimostrato carattere e convinzione, sintomi di un evidente cambio di atteggiamento a livello mentale, oltre che tattico. La strada presa è quella giusta, ora è necessario cominciare a pensare al futuro, e a quali effettivi comporranno la rosa del Milan di domani. In questo momento di cambiamento e transizione, particolare spazio si stanno ritagliando due nuovi acquisti, che hanno rinforzato la squadra nella sessione di gennaio: Adil Rami e Adel Taarabt.

Il centrale francese, ex-Valencia, inizialmente snobbato da Massimiliano Allegri, si è rapidamente ritagliato un posto da titolare al centro della difesa rossonera; i problemi di “ambientamento”, di cui aveva parlato Mauro Tassotti, sono ampiamente superati, e Rami sta riuscendo a convincere anche i più scettici. Taarabt, invece, è reduce da un non esaltante inizio di stagione in Inghilterra, al Fulham, dove non è riuscito a esprimersi al massimo delle sue potenzialità. In questi primi mesi a Milano il suo impatto é stato notevole, le sue prestazioni ottime: posto da titolare assicurato. Adil&Adel stanno conquistando la Milano rossonera, ma rimane la spinosa questione riscatto.

Secondo il giornalista sportivo di Sky Gianluca Di Marzio, la cifra per riscattare entrambi si avvicina circa ai 15 milioni: una cifra non semplice da sborsare per la dirigenza in questo momento storico. Da dove recuperare questi soldi? Una cessione “eccellente” sembra inevitabile: in uscita i nomi più caldi sono quelli di Mexés, Robinho e Abate, ma se dovesse arrivare un’offerta adeguata, nessuno risulterebbe incedibile. Un sacrificio, forse, necessario, per tenere in rosa due elementi preziosi sui quali è possibile affidarsi per la futura ricostruzione. L’accordo per il riscatto, come confermato da Adriano Galliani, va trovato entro il 19 maggio per Taarabt, 31 maggio per Rami: una soluzione va cercata in fretta, Adil e Adel possono essere la base per il futuro del Milan. (Ilveromilanista.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy