Dopo la sconfitta con l’Atletico, c’è anche chi se la ride…

Dopo la sconfitta con l’Atletico, c’è anche chi se la ride…

Il Milan dopo la batosta contro l’Atletico Madrid evidenziava umori diversi all’interno della squadra. Balotelli e Constant sono stati visti nella hall dell’hotel che li ospitava nella capitale spagnola a ridere e scherzare con gli occhi incollati sui loro smartphone. In aeroporto si sono visti Abbiati con la testa tra…

Il Milan dopo la batosta contro l’Atletico Madrid evidenziava umori diversi all’interno della squadra. Balotelli e Constant sono stati visti nella hall dell’hotel che li ospitava nella capitale spagnola a ridere e scherzare con gli occhi incollati sui loro smartphone. In aeroporto si sono visti Abbiati con la testa tra le mani assorto nei suoi pensieri, Montolivo con gli occhi persi nel vuoto e quasi sotto shock, De Sciglio con lo sguardo basso. Bonera, Poli e Abate visibilmente sconsolati. Diverso invece l’atteggiamento dei vari Balotelli, Rami, Taarabt, Constant e De Jong che sembravano degli studenti in gita scolastica o dei turisti più che dei professionisti reduci da una figuraccia. Saluti da rapper, risate e molta voglia di chiaccherare.Un episodio ha colpito molto. Balotelli che metteva in bocca la cravatta di Rami sghignazzando, mentre i compagni lo guardavano increduli e con gli occhi di fuoco. Una squadra dunque dai due volti. Uno zoccolo duro italiano molto deluso e abbattuto per la sconfitta di Madrid ed un altro gruppetto di gente spensierata ed incurante di quanto avvenuto al Vicente Calderon.

 

Fonte: La Gazzetta dello Sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy