Dorme per un anno accanto alla mummia del marito morto in casa: mangia col cadavere del cane

Dorme per un anno accanto alla mummia del marito morto in casa: mangia col cadavere del cane

BRUXELLES – Non riusciva a rassegnarsi all’idea che non avrebbe potuto più dormire con il marito, così lo aveva fatto mummificare e lo teneva in casa. Dormiva da un anno con suo marito mummificato nel letto, e mangiava con il cadavere del loro cane accanto al tavolo: la macabra scoperta…

BRUXELLES – Non riusciva a rassegnarsi all’idea che non avrebbe potuto più dormire con il marito, così lo aveva fatto mummificare e lo teneva in casa. Dormiva da un anno con suo marito mummificato nel letto, e mangiava con il cadavere del loro cane accanto al tavolo: la macabra scoperta è avvenuta ieri ad Anderlecht, pochi chilometri da Bruxelles, quando il padrone dell’appartamento alla Psyco è andato a consegnare un avviso di sfratto all’inquilina che non pagava l’affitto da un anno e non voleva andare via.

 

E così il padrone ha capito anche il perché.  Secondo quanto riporta la stampa locale, i vicini sentivano da mesi cattivo odore provenire dall’appartamento, ma erano convinti che fosse colpa della spazzatura, perchè non vedevano nessuno portarla fuori. Sapevano che la casa era abitata da una decina d’anni dalla donna, oggi di 69 anni, e da suo marito, 73, che non vedevano da tanto, ma lei aveva spiegato che era via per delle cure. Nessuno aveva mai sospettato nulla, fino all’inquietante scoperta: il proprietario di casa arriva con la polizia e l’avviso di sfratto, entra nell’appartamento, sente il cattivo odore, ispeziona la casa e in camera da letto trova la sua inquilina con la mummia del marito accanto. Alla polizia allibita, la donna ha candidamente risposto più tardi che il marito si era coricato regolarmente con lei la sera prima. È stata trasferita in un ospedale psichiatrico. Dalle prima analisi, sembra che l’uomo fosse morto da quasi un anno per cause naturali, forse nel sonno per i suoi problemi di asma. (Leggo.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy