Dramma Schumacher, lotta tra la vita e la morte. – AGGIORNAMENTO ORE 11:00

Dramma Schumacher, lotta tra la vita e la morte. – AGGIORNAMENTO ORE 11:00

AGGIORNAMENTO 11:00 Ecco le condizioni di Michael Schumacher. Parla lo staff medico che lo sta seguendo: “E’ stato fatto uno scanner celebrale e un’altra operazione chirurgica. Ci sono stati dei miglioramenti. Nel tardo pomeriggio abbiamo visto qualche segnale incoraggiante. L’esame ha mostrato qualche segno che è il paziente è stabile,…

AGGIORNAMENTO 11:00 Ecco le condizioni di Michael Schumacher. Parla lo staff medico che lo sta seguendo:  “E’ stato fatto uno scanner celebrale e un’altra operazione chirurgica. Ci sono stati dei miglioramenti. Nel tardo pomeriggio abbiamo visto qualche segnale incoraggiante. L’esame ha mostrato qualche segno che è il paziente è stabile, nessun aggravamento. Ci è sembrato possibile quindi fare questo intervento e ha avuto un buon risultato che ci ha permesso da un’altra risonanza che è andato bene. La situazione è più sotto controllo rispetto a ieri. Ieri sera ho fatto questo intervento (parla il medico che lo ha operato), ne avevamo parlato con la famiglia e quindi abbiamo agito per togliere l’ematoma sul lato sinistro. Non sono gli stessi dei giorni precedenti. Questo ha permesso di ridurre la pressione itracraniale. L’ematoma si è riassorbito bene. Ci sono però altre lesioni a livello celebrale che vanno tenute sotto controllo. L’operazione è durata due ore. Ieri siamo rimasti sopresi dei risultati, ma è stupido parlare del futuro. Non lo possiamo conoscere”.

AGGIORNAMENTO ORE 23:55 – Michael Schumacher è in coma, e ci rimarrà sicuramente per qualche giorno. Solo allora si avrà l’esatto quadro clinico del tedesco che continua a lottare fra la vita e la morte. Giorni terrificanti per familiari ed amici giunti al capezzale del 7 volte iridato. Uno dei maggiori neurochirurghi mondiali, il direttore del reparto di Neurochirurgia del Gemelli di Roma, Giulio Maira  , ha affrontato la questione che preoccupa dopo la speranzosa sopravvivenza dell’ex pilota: la vasta lesione cerebrale nell’emisfero destro. Parole preoccupate quelle del luminare: “Ora Schumacher è in coma farmacologico e in ipotermia – spiega l’esperto – per ridurre la pressione intracranica, che è la vera priorità. Tra qualche giorno proveranno a svegliarlo, a ridurre i farmaci che lo tengono in coma, e si potrà capire l’entità del traumasubito. Con una lesione così grave avrà sicuramente subito danni motori – spiega Maira – ma non sappiamo di che entità, e tenendo conto che è un uomo integro fisicamente, uno sportivo, potrebbe anche riprendersi completamente. Mentre essendo il trauma avvenuto sul lato destro del cervello, sono esclusi eventuali danni alle aree del linguaggio. Se riuscirà a riprendersi, come ovviamente speriamo tutti, non avrà problemi di comunicazione”. Tutto passa, ribadisce Maira, dalla pressione intracranica: “Bisogna arrestare l’emorragia, per evitare che il cervello subisca troppi danni dall’aumento della pressione. Per questo lo tengono in coma con farmaci e ipotermia: si riduce il metabolismo cerebrale e quindi cala il rischio di edema. Nel giro di pochi giorni si vedrà come il fisico risponde”.

 

 

Ecco intanto un video diffuso dalla BFM che riprende il luogo dove Schumacher è caduto, battendo la testa su una roccia, e la partenza dell’elicottero dei soccorsi con il tedesco a bordo.


POST-INCIDENTE, L’ELICOTTERO PORTA VIA… di cittaceleste

AGGIORNAMENTO ORE 16:50 – Michael Schumacher “presenta lesioni cerebrali diffuse”, e quanto alla percentuale di sopravvivenza “non ci possiamo pronunciare”. Così i medici dell’ospedale di Grenoble sulle condizioni dell’ex pilota di Formula 1, caduto sugli sci a Meribel. “E’ in coma artificiale – spiega lo staff medico guidato dal professor Saillant – per limitare la crescita della pressione intercranica. Senza casco non sarebbe arrivato vivo, non verrà operato di nuovo”.  La sala stampa dell’ospedale di Grenoble è stata chiusa, a conferma che non verrà emesso nessun altro bollettino medico in giornata.

AGGIORNAMENTO ORE 14:27 – I medici di Grenoble si pronunciano cosi:Le possibilità di sopravvivenza? Impossibile dirle. Ora per ora monitoriamo la situazione. È giovane, in buona salute e non ha problemi fisici. Ci sono fattori che aiutano, ma il trauma iniziale è stato grave. Se tornerà lo Schumacher di sempre? Tutte le persone che hanno avuto un trauma così non tornano esattamente quelle di prima”

AGGIORNAMENTO ORE 11.10 – I medici dell’ospedale di Grenoble hanno emesso il secondo bollettino su Schumacher, sempre ricoverato per il trauma cranico riportato in seguito a una caduta sugli sci a Meribel: “La situazione resta critica, monitoriamo il decorso ora per ora, ci sono lesioni cerebrali diffuse, non posso pronunciarmi sulle possibilità di sopravvivenza. Senza casco non sarebbe arrivato vivo, per il momento non sono previsti altri interventi, Schumacher non sarà trasportato altrove”. Ansia e paura per Michael Schumacher, sempre ricoverato in coma all’ospedale di Grenoble in condizioni critiche dopo la caduta sugli sci riportata ieri sulle nevi di Meribel, in Francia. Il sette volte iridato di F.1 è stato operato ieri sera per un trauma cranico rimediato nell’urto contro le rocce mentre stava sciando fuori pista – pare in una zona vietata – e si aspettano le 11 per conoscere il nuovo bollettino medico dell’ospedale. Secondo la Bild, il pilota sarebbe stato sottoposto nella notte a una seconda operazione, con i medici che hanno praticato dei fori nel cranio per alleggerire la pressione sul cervello, perché la situazione sarebbe peggiorata. Il quadro resta critico per l’emorragia cerebrale che, nonostante il casco indossato dal campione al momento dell’impatto, si è verificata, rendendo necessario l’intervento chirurgico.

AGGIORNAMENTO ORE 9.50 – Sky Sport riporta una notizia della DAS BILD: “Schumacher è stato sottoposto ad un secondo intervento al cervello, le condizioni rimangono critiche”.

AGGIORNAMENTO ORE 8.00 (30/12) –  Come riportato da Gazzetta.it il circus della Formula 1 reagisce all’incidente sugli sci di Michael Schumacher di ieri mattina alle 11 . Il sette volte iridato infatti è stato ricoverato all’ospedale di Grenoble dopo una caduta (leggi la cronaca) . L’ex ferrarista Felipe Massa affida a Twitter la sua preghiera per l’ex compagno di squadra: “Sto pregando Dio per proteggerti fratello! E mi auguro una tua pronta guarigione Michael!. Le reazioni — “Spero che Michael Schumacher guarisca presto! Tutto i miei migliori auguri per lui e la sua famiglia” twitta Adrian Sutil. E gli fa eco l’ex pilota di F.1 inglese Martin Brundle : “Speriamo che l’incidente con gli di Michael Schumacher non sia troppo male e che sia assolutamente risolvibile. È un pazzo coraggioso”. Il pensiero del pilota francese della Lotus Romain Grosjean va anche ai famigliari: “Tutti i nostri pensieri a Schumi ed alla sua famiglia! Spero che si riprenderà presto” scrive. Olivier Panis ha provato a far visita a Schumacher all’ospedale di Grenoble, ma è stato fermato dai medici.

23:40 – Dalla preoccupazione alla paura. Le condizioni di Michael Schumacher, vittima di un incidente sugli sci mentre si trovava con la famiglia a Meribel, in Francia, si sono fatte sempre più gravi col passare delle ore. Il sette volte campione del mondo di F1 si è ferito alla testa ed è stato trasportato in ospedale a Grenoble con l’elicottero, dove è stato operato d’urgenza. Il bollettimo medico parla di “condizioni critiche” e di “coma”.

Il comunicato diffuso dal centro ospedaliero universitario di Grenoble recita che Schumacher ” “è arrivato a Grenoble alle 12.40, in seguito a un incidente sugli sci avvenuto in tarda mattinata. Presentava un grave trauma cranico ed è arrivato in ospedale in coma. Si è reso necessario un immediato intervento neurochirurgico e la situazione resta critica”. Con Schumi sono presenti la moglie Corinna e i figli, oltre al suo medico di fiducia, il professor Gerard Saillant, proveniente da Parigi, che operò il ferrarista dopo l’incidente di Silverstone nel 1999.

L’incidente sarebbe avvenuto intorno alle 11 della mattina: “Sciava fuori pista a Meribel, indossando un casco, quando è caduto sbattendo contro roccia. I soccorsi sono arrivati subito e con un elicottero Schumacher è stato trasportato all’ospedale di Moutiers. Era sconvolto, un po’ scosso, ma cosciente. Michael ha riportato una ferita alla testa – ha spiegato il suo staff, cercando evidentemente di smorzare le preoccupazioni – . E’ stato soccorso e ha ricevuto cure mediche dal professor Gerard Saillant all’ospedale di Grenoble, dove è stato trasferito. Quando è caduto non era solo e indossava un caschetto. Nell’incidente non sono  rimaste coinvolte altre persone”. Sembra che Schumi stesse sciando in fuoripista insieme al figlio Mick.(Tgcom24.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy