Ecco dove abitano i giocatori di Milan e Inter Kaká preferisce Brera, gli argentini San Siro

Ecco dove abitano i giocatori di Milan e Inter Kaká preferisce Brera, gli argentini San Siro

Quando si giocava all’Arena qualcuno prendeva casa vicino allo stadio. La zona era bella e ben servita. Così la domenica si poteva arrivare a piedi dentro l’impianto napoleonico. E arrivava già pronto per scendere in campo. Altri tempi e, forse, climi diversi. Oggi se fai il calciatore di Milan e…

Quando si giocava all’Arena qualcuno prendeva casa vicino allo stadio. La zona era bella e ben servita. Così la domenica si poteva arrivare a piedi dentro l’impianto napoleonico. E arrivava già pronto per scendere in campo. Altri tempi e, forse, climi diversi. Oggi se fai il calciatore di Milan e Inter stare vicino al posto di lavoro vuol dire prendere casa dalle parti di Appiano Gentile e Milanello, i centri dove si allenano i campioni delle due squadre milanesi. Questione di comodità. Ma c’è chi non vuole perdersi il bello di abitare nel centro del capoluogo ambrosiano. Magari ci perde un po’ in termini di privacy, ma sulla bilancia i pro stravincono sui contro. Ci sono calciatori che rimangono così affezionati che si tengono la casa anche quando la squadra decide di mandarli a giocare in un’altra città. Milano per chi fa il calciatore è una città ideale.

 

Il calore dei tifosi si sente ma non al punto da soffocarti. Insomma si può «rischiare» anche di girare in centro e cavarsela con qualche autografo misto a incitamento. Per l’anonimato assoluto meglio scegliersi un altro mestiere, ma c’è di peggio anche per chi si guadagna il lavoro con i piedi. I percorsi cittadini delle star del pallone sono abitudinari. Gli stessi locali, ristoranti e, persino, parchi. Un modo inconscio per immedesimarsi con la città. Cercare e trovare sicurezze fuori dal campo dove, invece, regnano incertezze e incognite.

milano.corriere.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy