Felipe Anderson, l’atleta di Dio. Quando farà la grazia di esplodere?

Felipe Anderson, l’atleta di Dio. Quando farà la grazia di esplodere?

ROMA – Felipe Anderson, classe 1993, amico di Neymar, i due hanno abbracciato l’ Europa e salutato il Brasile con destini completamente avversi. Il gioiello del Barca sta incantando mentre il numero 7 della Lazio stenta veramente a decollare.ATLETA DI DIO – Felipe, come tutti i brasiliani, è un atleta…

ROMAFelipe Anderson, classe 1993, amico di Neymar, i due hanno abbracciato l’ Europa e salutato il Brasile con destini completamente avversi. Il gioiello del Barca sta incantando mentre il numero 7 della Lazio stenta veramente a decollare.

ATLETA DI DIO – Felipe, come tutti i brasiliani, è un atleta molto religioso, moralizzato, proprio come piace al presidente Lotito, non disdegna mai di cinguettare la sua Fede. Ma in campo, le sue preghiere, non vengono molto ascoltate. “Manca di sicurezza” ha detto Reja in conferenza, e non mancano gli urlacci del tecnico in allenamento al talento brasiliano pagato 9 milioni di euro in estate e al centro di una trattativa estenuante, iniziata nella sessione invernale della passata stagione e conclusosi in estate. Infortunio a parte, ha cominiciato a prendere confidenza con il campo.

QUALE RUOLO? – C’è chi lo vede esterno di attacco, chi più accentrato come trequartista dietro a Miroslav Klose. Reja, fino ad ora lo ha provato da esterno e da tre quartista, ma non con grande fortuna. Ha avuto l’attenuante di arrivare a Roma infortunato, ma adesso si è ripreso ma non ha impressionato collezionando una lunga serie di panchine in campionato, la sua ultima apparizione risale al quarto di finale di Coppa Italia contro il Napoli dove però non ha strusciato nemmeno un pallone, parliamo ormai di un mese fa. Da mister 9 milioni ci si aspetta di più, chissà se questa sera il mister goriziano potrà dargli una chance, in fondo con l’ Europa League ha un discreto feeling avendo segnato un goal nella trasferta di Varsavia. L’ acquisto temporaneo di Kakuta, più o meno nella stessa zona di campo, getta ombre sulla validità di un investimento economico così importante. Speriamo che, Unto dal Signore, faccia la Grazia di diventare un giocatore decisivo.

 

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy