Finalmente! Seedorf ha deciso: vuole cambiare trequarti di squadra!

Finalmente! Seedorf ha deciso: vuole cambiare trequarti di squadra!

Con sette sconfitte in dodici partite il credito di Clarence Seedorf al Milan non è altissimo. Il tecnico del Milan però in vista del prossimo anno, nel caso in cui dovesse rimanere, ha le idee abbastanza chiare. Il progetto è fare piazza pulita di tutti quei giocatori poco adatti alla…

di redazionecittaceleste

Con sette sconfitte in dodici partite il credito di Clarence Seedorf al Milan non è altissimo. Il tecnico del Milan però in vista del prossimo anno, nel caso in cui dovesse rimanere, ha le idee abbastanza chiare. Il progetto è fare piazza pulita di tutti quei giocatori poco adatti alla sua filosofia di gioco, gente che soffre San Siro e che non ha la personalità giusta per indossare la casacca rossonera. Motivo per cui tutti i giocatori del Milan in questo momento sono sotto esame.

 

Gli obiettivi di squadra sono svaniti ma quelli personali sono ancora vivi: in queste dieci gare ci si guadagna la conferma per l’anno prossimo. Non solo per chi ha bisogno di essere riscattato, ma anche per chi è in prestito e per chi ha il contratto in scadenza. Pure i giocatori con un lungo accordo non possono dormire sonni tranquilli, Seedorf non è felicissimo della sua rosa e vorrebbe rifarla. Le testimonianze arrivano da diverse fonti, compreso uno dei responsabili della Curva Sud che recentemente ha dichiarato: “Seedorf ci ha detto che trequarti di questa squadra, che si è ritrovato, non la vuole. Ce lo ha detto una settimana dopo essere arrivato qui”, ha fatto sapere “Il Barone”, storico volto del tifo milanista.

Il progetto dell’olandese dovrebbe decollare proprio l’anno prossimo, quando avrà tutto il tempo di organizzare la squadra a proprio piacimento. E’ scontato che le prossime dieci gare saranno  importanti per una riconferma dello stesso Seedorf. La scelta di Silvio Berlusconi al momento non sta portando grossi risultati, e iniziano a serpeggiare anche malumori con Galliani. Ecco perché l’ex Botafogo prima di pensare alla rivoluzione estiva della rosa dovrà concentrarsi sulle prossime gare per condurre la nave in porto. Così come i giocatori lo stesso Seedorf è sotto esame, ma se dovesse superarlo per l’anno prossimo saranno pochi i fedelissimi che si poterà dietro. (Milannews.it)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy