ULTIM’ORA / Ravel Morrison incanta tutti a Formello: è scoccata la scintilla!

ULTIM’ORA / Ravel Morrison incanta tutti a Formello: è scoccata la scintilla!

ROMA – Quel tweet è stato un tunnel irridente e rabbioso. «Sono in Italia per lavorare duramente e concentrarmi al massimo. I media inglesi continuano a scrivere stupide bugie su di me. Lasciatemi vivere per piacere» ha scritto Ravel Morrison sul suo profilo Twitter. Lo sfogo di un ragazzo di…

ROMA – Quel tweet è stato un tunnel irridente e rabbioso. «Sono in Italia per lavorare duramente e concentrarmi al massimo. I media inglesi continuano a scrivere stupide bugie su di me. Lasciatemi vivere per piacere» ha scritto Ravel Morrison sul suo profilo Twitter. Lo sfogo di un ragazzo di 22 anni che sente di essere nel momento che può dare la svolta alla propria carriera e reagisce contro rumors pronti a vedere ancora in bilico una decisione che invece è già scritta: quella di legarsi alla Lazio per quattro anni.

IMPATTO – Da lunedì Morrison è a Formello. I primi tre giorni da laziale dopo quelli vissuti a marzo da «ospite». A gennaio era nato l’accordo per vincolarsi al club biancoceleste a partire da luglio. Un precontratto da definire: un passo procedurale che ha alimentato voci dalla Gran Bretagna per un ripensamento a base di precoce nostalgia. Invece, Morrison non torna indietro da Roma, dove è arrivato da svincolato dopo essersi liberato dal West Ham e aver attirato le attenzioni del suo vecchio club, il Queens Park Rangers per riportarlo alla base salvo poi fermarsi per «riserve sul suo carattere», come ha scritto il Daily Mail . Ora, invece, il centrocampista d’attacco di Manchester che incantò anche Ferguson guarda alla Serie A come suo palcoscenico. E oggi partirà con la squadra di Pioli per il ritiro di Auronzo di Cadore. Sotto le Tre Cime di Lavaredo comincerà la sua avventura nella Lazio. Che in Inghilterra vuol dire soprattutto Paul Gascoigne, genio e sregolatezza in biancoceleste fino al 1995. A Gazza è stato subito accostato Morrison: per le qualità sul campo e per alcune leggerezze extra calcio. Un paragone che ha deliziato i tabloid inglesi con voli spesso eccessivi.

 

 

FEELING – a reagito Morrison anche nella scia del suo approccio col mondo laziale. Questi tre giorni a Formello lo hanno catturato. Così come lui ha subito saputo conquistare attenzioni in allenamento. Nele prime sedute con Pioli ha mostrato un repertorio notevole. Colpi d’artista, riflessi fedeli alle immagini già ammirate dall’Inghilterra. Morrison sta cercando di entrare al più presto nel vocabolario italiano, per ora si lascia guidare dall’inglese madre lingua. Ma è già in sintonia con i nuovi compagni, conosciuti in questi giorni. È scoccata la scintilla con Keita che a sua volta è grande amico di Felipe Anderson. Possibile che al ritorno del brasiliano si costituisca immediatamente un tris di veri assi anche nel segno dell’amicizia. Ravel Morrison ha colto le attenzioni dei tifosi laziali nei suoi confronti. Una carica in più per lui in una realtà nuova. Ieri mattina, si è recato in clinica per le visite di idoneità, accompagnato dal suo agente John Davies. Prima di entrare si è concesso con piacere alla richieste di autografi, foto e selfie. Il sorriso fortificato dalla sensazione di aver fatto la scelta giusta può essere la miccia per accendere tutto il suo talento. (Gazzetta dello Sport)

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy