GOAL.COM – Pioli sogna il colpaccio per il calciomercato della Lazio: 7M per Ramirez

GOAL.COM – Pioli sogna il colpaccio per il calciomercato della Lazio: 7M per Ramirez

Sarà una Lazio alla nuova caccia dell’Europa, l’ha detto Lotito (spingendosi fino alla parola Scudetto in prospettiva…) e sarà dunque la Lazio di Stefano Pioli, tecnico che pur in difficoltà quest’anno alla guida del Bologna soltanto un anno fa vantava i corteggiamenti congiunti di Roma e Napoli. Normale quindi che…

Sarà una Lazio alla nuova caccia dell’Europa, l’ha detto Lotito (spingendosi fino alla parola Scudetto in prospettiva…) e sarà dunque la Lazio di Stefano Pioli, tecnico che pur in difficoltà quest’anno alla guida del Bologna soltanto un anno fa vantava i corteggiamenti congiunti di Roma e Napoli. Normale quindi che a rimbalzare su radiomercato siano alcuni nomi considerati suoi pupilli, sempre che questi stiano bene al patron e a una figura comunque rilevante in ambito biancoceleste come Igli Tare.

Dei tre che circolano, ovvero Diamanti, Kone e Ramirez, è quest’ultimo l’uomo da osservare, colui a cui Pioli e la società vorrebbero affidare la trequarti campo, dunque la cucitura del gioco per gli avanti (Klose, Keita, Djordjevic, mica male) forse anche nell’ottica che trattenere Candreva sarà comunque impresa ardua. Gaston Ramirez è un calciatore diverso dal romano, più centrale di base, più fantasista per quanto Candreva a Terni e Livorno abbia fatto ottime cose in quel ruolo a inizio carriera: dunque Pioli penserebbe a un 3-4-1-2 con variante tradizionale in difesa qualora arrivino dal mercato gli esterni bassi.

 

Kone è stato offerto, ma potrebbe andare in Germania dove ha parecchi estimatori (su di lui c’è anche un vecchio interesse dell’Udinese), Diamanti guadagna dobloni in Cina e non viene considerato un investimento per come lo intende Lotito.

Ramirez ha invece e tutte queste “doti” oltre a quelle tecniche già messe in mostra in Italia e nel primissimo spaccato della singhiozzante avventura al Southampton (neoallenatore: Ronaldo Koeman, che pensa comunque ad altri interpreti per il suo calcio). Ci sono quindi anche le condizioni per trattare, visto che il giocatore attraverso il suo procuratore Betancourt ha fatto sapere abbastanza esplicitamente di rivolere l’Italia. A costo di rivedere l’attuale ingaggio (2 milioni più bonus) a fronte di un prolungamento rispetto all’attuale scadenza 2016. Il trequartista uruguaiano è al Mondiale, ma pensa alla sua prossima destinazione, e con Pioli pare sia davvero in stabile contatto.

La Lazio, dal canto suo, ha due vie: da un lato mette sul piatto 7 milioni cash per il cartellino dell’ex Bologna che tanto piaceva a Fiorentina Napoli oppure cercare una formula “alla Osvaldo” concessa cinque mesi fa dal Southampton alla Juventus. Prestito con diritto di riscatto. Più facile che gli inglesi spingano per una cessione definitiva (lo pagarono quasi 12 milioni di euro), ma i soldi devono essere soldi veri. Ovvero l’offerta va formalizzata, ma la Lazio potrebbe anche non avere grosse rivali, se è vero che l’ultimo contatto italiano (scemato) per Ramirez risale ormai a 15 giorni fa, protagonista il Torino. (Goal.com)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy