Honda è felice. Fa fuori Kakà. Altra occasione a destra.

Honda è felice. Fa fuori Kakà. Altra occasione a destra.

A destra o al centro, questo è il dilemma… di Keisuke Honda. Il giapponese ha una sola certezza: a Udine giocherà dal primo minuto, nonostante l’amichevole di Tokio contro la Nuova Zelanda, le tante ore di volo e il jet lag. Il dieci rossonero, dunque, sarà della partita, ma dove…

A destra o al centro, questo è il dilemma… di Keisuke Honda. Il giapponese ha una sola certezza: a Udine giocherà dal primo minuto, nonostante l’amichevole di Tokio contro la Nuova Zelanda, le tante ore di volo e il jet lag. Il dieci rossonero, dunque, sarà della partita, ma dove giocherà, si chiede La Gazzetta dello Sport? Kakà dovrebbe rifiatare in vista della trasferta di Madrid, quindi potrebbe essere la volta buona per vedere l’ex Cska al centro della trequarti, cioè nella sua posizione preferita. Ma Seedorf, nel corso della conferenza stampa di ieri, ha stoppato tutti: “Nel calcio ci sono molti giocatori che non vengono utilizzati nella loro posizione prediletta – ha dichiarato il tecnico olandese -. A me è successo a lungo. Anche Kakà preferisce giocare in mezzo e stiamo parlando di un ex Pallone d’Oro. Devono saper convivere tutti”. Insomma, Honda, ancora una volta, dovrà “adattarsi”, giostrando sull’esterno di destra (“Mica gli chiedo di stare sulla linea laterale”, ha comunque precisato mister Clarence) con licenza di accentrarsi, anche se di rado. Il giapponese, dopo la buona prova di Genova e l’ennesimo flop di domenica (nel match contro la Juventus), ha un’altra occasione per mettersi in mostra. Seedorf, ovviamente, che ha anche affermato di essere affascinato dal gioco di Keisuke, gli chiede le due fasi (“Anche lui deve muoversi in funzione della squadra”), oltre a una buona dose di qualità, considerando anche le panchine di Taarabt e Kakà e l’assenza di Poli. Ancora una chance, ancora una partita per convincere i tanti scettici e dimostrare il proprio valore: adesso Honda, che sia a destra o al centro, ha il dovere di cambiare marcia. (Milannews.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy