I pacchi di Mou: Milan ed Inter si sfidano ma con diffidenza

I pacchi di Mou: Milan ed Inter si sfidano ma con diffidenza

Inter e Milan affilano le armi, si sfidano e sono pronte a battagliare per un obiettivo comune in vista dell’estate. Il nome è quello del centrocampista John Obi Mikel, in uscita dal Chelsea non per questioni legate ad una scadenza contrattuale ma piuttosto per precisa scelta di campo di Josè…

Inter e Milan affilano le armi, si sfidano e sono pronte a battagliare per un obiettivo comune in vista dell’estate. Il nome è quello del centrocampista John Obi Mikel, in uscita dal Chelsea non per questioni legate ad una scadenza contrattuale ma piuttosto per precisa scelta di campo di Josè Mourinho. Un indizio per la verità più che significativo, specie in relazione a quanto accaduto nel passato recente ma non solo con i calciatori ceduti dallo Special One.
Difficile, quasi impossibile fare un affare con il portoghese. A partire dai tempi di Shevchenko cavallo di ritorno al Milan ma lontano parente di quello ammirato ai tempi d’oro della sua epopea rossonera. Passando per gli scarti abbandonati da Madrid senza che nessuno ne sia mai riuscito a trarre beneficio a differenza di quanto era solito accadere nel periodo antecedente alla sua gestione (l’Inter ha costruito la sua ultima storia vincente riciclando il meglio delle cessioni dal Bernabeu). Sino ad arrivare agli ultimi esempi: Juan Mata potrà chiaramente costruire il prosieguo della sua carriera confermando le sue doti da fuoriclasse in virtù di un prezzo del cartellino pagato ben 40 milioni di euro, mentre Michael Essien è già stato tacciato dalla critica più feroce nonostante un curriculum da top player.
Obi Mikel ha certamente un’età che lo andrebbe a sostenere, ma spesso il logorio prescinde dalla carta d’identità. Il talento indubitabilmente c’è e non è nemmeno poco, in ogni caso… occhi aperti. (tmw)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy