Il Milan “copia” l’Inter? Dejavu nel mercato: Essien come Lucio, può essere un grande acquisto

Il Milan “copia” l’Inter? Dejavu nel mercato: Essien come Lucio, può essere un grande acquisto

Oramai sembra quasi tutto fatto. Michael Essien sarà un nuovo centrocampista del Milan, mentre Antonio Nocerino farà il percorso inverso. Non al Chelsea, bensì al West Ham, ma pure il Mister X di qualche estate fa è già volato a Londra per definire gli ultimi dettagli. La società rossonera ha…

Oramai sembra quasi tutto fatto. Michael Essien sarà un nuovo centrocampista del Milan, mentre Antonio Nocerino farà il percorso inverso. Non al Chelsea, bensì al West Ham, ma pure il Mister X di qualche estate fa è già volato a Londra per definire gli ultimi dettagli. La società rossonera ha incassato il sì di José Mourinho per il centrocampista, che al Chelsea era oramai troppo chiuso. L’ultimo acquisto, quello di Nemanja Matic, aveva assottigliato ancora di più, se possibile, le probabilità di vedere il campo da titolare.
Ora c’è da capire quanto Michael Essien possa essere un rinforzo effettivo per un Milan che sta facendo tutt’altro che bene in questa stagione. Sicuramente, questo è indubbio, nello scambio ci guadagna Seedorf. Perché Nocerino, pur essendo stato un onestissimo gregario quando c’era Ibrahimovic, non è calciatore che può cambiare le sorti di un intero reparto. Essien lo è stato e, problemi di natura fisica a parte, potrebbe pure ritornarlo. Ha trentun anni, dunque è nel pieno della maturità calcistica, e l’anno scorso con la maglietta del Real Madrid – che ha un organico sterminato – è riuscito a raccogliere ben 35 gettoni di presenza.
Insomma, Essien alle cifre proposte – praticamente zero – è un vero affare. Certo, tutto improntato alla sfida con l’Atletico Madrid, perché non è certo un ragazzino e difficilmente resisterà per più di un triennio, ma qualora dovesse tornare al suo livello potrebbe essere, con Honda, un acquisto che fa svoltare un intero centrocampo. D’altro canto pure Lucio quando è stato preso dall’Inter sembrava un pacco, proprio perché il Bayern Monaco se ne voleva liberare.
Un buon colpo, quindi, a patto che non finisca proprio come per il brasiliano, campione d’Europa prima e cacciato successivamente. Per finire alla Juve – male – e al San Paolo. (Tmw)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy