Il Milan, Matri e gli altri: 136 milioni buttati in 3 anni

Il Milan, Matri e gli altri: 136 milioni buttati in 3 anni

C’è poco da fare, quando le cose non girano, è difficile trovare il modo di farle svoltare. La contestazione della tifoseria, una stagione disastrosa e l’esclusione dal giardino più bello, quello della Champions League che non verrà calcato per un bel po’. Le contestazioni e le critiche rivolte a Galliani,…

C’è poco da fare, quando le cose non girano, è difficile trovare il modo di farle svoltare. La contestazione della tifoseria, una stagione disastrosa e l’esclusione dal giardino più bello, quello della Champions League che non verrà calcato per un bel po’.

Le contestazioni e le critiche rivolte a Galliani, all’atteggiamento e l’impegno dei giocatori ritenuto non adeguato, possono essere considerate in qualche modo legittime? Fermo restando un punto: il concorso di colpe esistente in ogni gruppo di lavoro, dove presidente e staff dirigenziale (allenatore incluso) cooperano assieme alle scelte anche sul mercato.

 

 

Sono passati tre anni da quando l’arrivo di Ibrahimovic sembrava aver invertito definitivamente la tendenza: investimenti per vincere subito. Invece, si è parlato di programmazione e linea verde per un progetto più a lungo termine che, onestamente, non ha mai mostrato la sua fisionomia. Dal 2011 in poi, tanti acquisti, pochissimi azzeccati e la bellezza di 136,3 milioni che ad oggi risultano essere stati buttati.

Non si intravede nemmeno l’ombra di un progetto, tanto meno le sue basi. Premessa, prima di snocciolare qualche cifra: l’arrivo di alcuni giocatori come Ibrahimovic, non corrispose all’immediato esborso della liquidità concordata con il club di provenienza. Ecco perché i 24 milioni spesi per lo svedese vengono inseriti dal portale Transfermarkt nella stagione 2011/2012.

Acquisti Milan stagione 2011/2012

Nella stagione 2011/2012 arrivarono Maxi Lopez (1,5), Mesbah (0,5), Nocerino (1), Aquilani (prestito), Ibrahimovic (24), El Shaarawy (15,5), Boateng (7,5), Amelia (3,5), Mexes (svincolato) e Taiwo (svincolato). Sinceramente, a parte Ibrahimovic e l’investimento su El Shaarawy, quanti potevano essere considerati giocatori di prima fascia? Il rapporto singolo-giocatore/spesa è rimasto negativo anche nell’anno successivo.

Acquisti Milan stagione 2012/2013

L’anno successivo vennero fatti investimenti importanti per Balotelli (20), Salamon (3,5), Constant (8), De Jong (3,5), Zaccardo (scambio), Bojan Krkic (0,25), Niang (3), Pazzini (12,5), Gabriel (0,5), Acerbi (4), Muntari (svincolato), Traorè (svincolato), Montolivo (svincolato).

Acquisti Milan stagione 2013/2014

Infine vediamo l’esborso discutibile per la stagione in corso, tante comparse, più il flop Matri, costato 11 milioni. Poi Zapata (6), Saponara (3,8), Vergara (2), Poli (3), Silvestre (1), Birsa (svincolato), Kakà (svincolato), Honda (svincolato), Rami (0,4), Taarabt (prestito), Essien (svincolato).

In tutta sincerità. Tanto denaro sprecato, molti svincolati a fine carriera, altri di discutibile livello. E Seedorf che viene ingiustamente messo in discussione. Questo è il regime Milan degli ultimi tempi e tornare a vincere e ingranare, così, sarebbe un esempio più unico che raro. (http://dietroalpallone.com)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy