Immaginate il Barcellona senza Camp Nou? Nella prima metà di gennaio la prospettiva diventerà reale. Il Consiglio Direttivo del club catalano, infatti, sta pensando seriamente di costruire un nuovo stadio da 105mila posti. Le ipotesi sono due

Immaginate il Barcellona senza Camp Nou? Nella prima metà di gennaio la prospettiva diventerà reale. Il Consiglio Direttivo del club catalano, infatti, sta pensando seriamente di costruire un nuovo stadio da 105mila posti. Le ipotesi sono due

Immaginate il Barcellona senza Camp Nou? Nella prima metà di gennaio la prospettiva diventerà reale. Il Consiglio Direttivo del club catalano, infatti, sta pensando seriamente di costruire un nuovo stadio da 105mila posti. Le ipotesi sono due: erigere la nuova struttura sui terreni dell’Università di Barcellona o restaurare profondamente l’impianto…

Immaginate il Barcellona senza Camp Nou? Nella prima metà di gennaio la prospettiva diventerà reale. Il Consiglio Direttivo del club catalano, infatti, sta pensando seriamente di costruire un nuovo stadio da 105mila posti. Le ipotesi sono due: erigere la nuova struttura sui terreni dell’Università di Barcellona o restaurare profondamente l’impianto attuale. L’impegno economico è notevole: da 300 a 600 milioni di euro.

La decisione sarà presa attraverso un referendum che vedrà coinvolti i 20 consiglieri del club catalano. Le casse della società, come ha garantito il portavoce Toni Freixa, sono comunque al sicuro. Il vice-presidente Javier Faus, invece, ha escluso “una parziale ristrutturazione del Camp Nou” e avvertito che “una totale ristrutturazione è complicata”. I lavori, della durata di circa 3 anni, sarebbero così ripartiti: da settembre a maggio, cioé quando la squadra gioca, si interverrebbe solo all’esterno; in estate invece il cantiere si trasferirebbe all’interno dell’impianto. Una soluzione difficile a articolata. Ecco che la società potrebbe scegliere di cambiare area e costruire uno stadio “ex novo” tutto coperto: costa 600 milioni di euro, circa il doppio rispetto alla soluzione “low profile”. Con buona pace dei nostalgici.(Sportmediaset.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy