Incredibile quello che sta succedendo: Abate, titolare nella Nazionale, vicino alla cessione nel Milan

Incredibile quello che sta succedendo: Abate, titolare nella Nazionale, vicino alla cessione nel Milan

Terzino destro titolare della Nazionale italiana, giocatore cresciuto nel Milan e dedito alla causa, ma ritrovatosi accantonato per una multipla serie di fattori. Parliamo di Ignazio Abate che, causa infortunio alla caviglia, non gioca titolare dallo scorso 26 novembre, la gara di Glasgow contro il Celtic. Ritornato a disposizione di…

Terzino destro titolare della Nazionale italiana, giocatore cresciuto nel Milan e dedito alla causa, ma ritrovatosi accantonato per una multipla serie di fattori. Parliamo di Ignazio Abate che, causa infortunio alla caviglia, non gioca titolare dallo scorso 26 novembre, la gara di Glasgow contro il Celtic. Ritornato a disposizione di Seedorf, il laterale campano sta ancora lottando per una maglia da titolare, chiuso da Mattia De Sciglio. Il tecnico olandese, come affermato nell’ultima conferenza a Milanello, preferisce mantenere il giovane terzino nella sua posizione ideale, quella di laterale destro, ritenendo che a sinistra non abbia lo stesso identico rendimento. Non è da escludere che Clarence possa cambiare idea, soprattutto quando Ignazio recupererà la miglior condizione, ma al momento la situazione è questa. Un altro aspetto da considerare è quello contrattuale:

 

 

Abate andrà in scadenza a giugno 2015 e, al momento, il rinnovo sembra tutt’altro che vicino. Qualora le richieste di Raiola fossero troppo elevate, il Milan si vedrebbe costretto a mettere sul mercato il nativo di Sant’Agata de’ Goti, cercando di monetizzare in estate per non perdere a zero il calciatore. Abate, in una recente intervista concessa a Sky Sport, ha sottolineato il suo amore per i colori rossoneri, non escludendo però una possibile cessione: “La mia priorità è rimanere al Milan, ci sono cresciuto. Parleremo con la società, vedremo se mi vorranno ancora, poi tireremo le somme. Ho ancora un anno e mezzo di contratto. Non sono un tipo che giura amore eterno, ma il mio sogno sarebbe chiudere la carriera qua. Se sarò alle strette per andare via, mi vedrei meglio all’estero, ma nel calcio non si sa mai”. Una contingenza certamente particolare, con il Milan che si trova tra due fuochi: sforzarsi per prolungare oppure cedere e trovare un nuovo terzino titolare, verosimilmente per la fascia sinistra. La differenza potrebbe farla lo stesso Abate se, in sede di discussione, accettasse quella che sarà la proposta del club rossonero, probabilmente inferiore a quella che potrebbero mettere sul piatto le compagini europee. (Milannews.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy