“Io sono Samuel Eto’o e per fortuna continuo a segnare a 35-36 anni”

“Io sono Samuel Eto’o e per fortuna continuo a segnare a 35-36 anni”

D’accordo, non sarà una critica, ma suona come tale, riaccendendo inevitabilmente i riflettori su Eto’o, protagonista suo malgrado di una settimana mediaticamente difficile, nella quale, oltre ai commenti non esattamente eleganti di Mourinho sulla sua età, ha dovuto incassare pure le insinuazioni della ex Anna Barranca, secondo cui l’attaccante “ha…

D’accordo, non sarà una critica, ma suona come tale, riaccendendo inevitabilmente i riflettori su Eto’o, protagonista suo malgrado di una settimana mediaticamente difficile, nella quale, oltre ai commenti non esattamente eleganti di Mourinho sulla sua età, ha dovuto incassare pure le insinuazioni della ex Anna Barranca, secondo cui l’attaccante “ha più di 39 anni”, ma soprattutto il “tradimento” dell’amico Claude Le Roy, ex ct del Camerun, che è andato a spifferare alla stampa il malumore del giocatore nei confronti di Mourinho, malgrado quest’ultimo sostenesse il contrario. Comprensibile dunque che ieri sera Eto’o avesse pochissima voglia di incrociare i giornalisti per raccontare al mondo il suo vero stato d’animo, liquidato per lo più con un “non ho alcun problema con Mourinho”. Poi però si è fermato a parlare con “l’Equipe”:

 

 

“Ci vuole molto di più per farmi arrabbiare. Io sono Samuel Eto’o e per fortuna continuo a segnare a 35-36 anni, giusto? Ho fatto tre gol al Manchester United e penso che da molto tempo non capitava a un giocatore del Chelsea, io ci sono riuscito a 36-37 anni. Rimango Samuel Eto’o , resterò al mio posto e non risponderò. Sono qui soprattutto grazie a Mourinho, poi nella vita succedono delle cose che bisogna affrontare, ma non posso creare un problema dentro lo spogliatoio dicendo tutto quello che penso, voglio andare il più lontano possibile in questa competizione e serve serenità. Non sono più giovane…”. (Gazzetta.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy