Juventus, ieri sera screzio tra Nedved e i tifosi del Genoa

Juventus, ieri sera screzio tra Nedved e i tifosi del Genoa

Tra le cattive abitudini degli stadi italiani, tra le tante, c’è anche quella di creare un clima particolarmente pesante per i dirigenti delle squadre in trasferta che assistono alla partita in tribuna. Ieri sera, al Luigi Ferraris di Genova, è toccato a Pavel Nedved ricevere gli insulti dei tifosi rossoblù…

Tra le cattive abitudini degli stadi italiani, tra le tante, c’è anche quella di creare un clima particolarmente pesante per i dirigenti delle squadre in trasferta che assistono alla partita in tribuna. Ieri sera, al Luigi Ferraris di Genova, è toccato a Pavel Nedved ricevere gli insulti dei tifosi rossoblù dopo aver temporaneamente lasciato il suo posto in seguito al solito coro ‘Ladri, ladri’ che i sostenitori della squadra rossoblù hanno gridato dopo il primo gol annullato a Osvaldo.

 

Nedved, come riporta Tuttosport, è tornato poi al suo posto, scattando in piedi dopo il secondo gol (regolare, a differenza del primo) annullato ancora ad Osvaldo. Gli insulti sono proseguiti e, evidentemente stanco, Nedved si è alzato in piedi rivolgendosi ai tifosi genoani con un ‘Venite qua a dirlo’. Il siparietto si è concluso con l’ex centrocampista bianconero che ha abbandonato definitivamente la tribuna, decidendo di continuare a vedere il match in tv negli spogliatoi.

europacalcio

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy