Juventus, lunedì incontro per Morata: Agnelli vede Perez

Juventus, lunedì incontro per Morata: Agnelli vede Perez

Entro pochi giorni la Juventus potrebbe chiudere il suo primo colpo di mercato: Alvaro Morata, attaccante del Real Madrid, non è mai stato così vicino. Marotta ha già raggiunto un accordo economico con il giocatore e lunedì, in occasione della sfida a Torino fra vecchie glorie, il presidente Agnelli incontrerà…

Entro pochi giorni la Juventus potrebbe chiudere il suo primo colpo di mercato: Alvaro Morata, attaccante del Real Madrid, non è mai stato così vicino. Marotta ha già raggiunto un accordo economico con il giocatore e lunedì, in occasione della sfida a Torino fra vecchie glorie, il presidente Agnelli incontrerà Florentino Perez per scendere nei dettagli. Il numero uno della Casa Blanca ha aperto uno spiraglio: “Valuteremo ciò che è meglio per tutti”.

Parole e musica per la dirigenza juventina. L’ultimo passo, per Perez, sarà parlare con Ancelotti e ottenere il definitivo via libera. Lunedì, nell’ambito della Unesco Cup, ci sarà spazio anche per una finestra di mercato. La Juve dovrà capire bene cosa vuole il Real. L’ipotesi più ovvia è quella di ottenere un prestito con diritto di riscatto a favore dei bianconeri e controriscatto per gli spagnoli. Ciò vuol dire che il Real, club in cui Morata ha fatto tutta la trafila delle giovanili, vuole lasciarsi una porta aperta per riprenderlo (alla Juve, in questo senso, potrebbero andare una decina di milioni come ‘premio’). L’altra ipotesi lascia prevedere l’inserimento nella trattativa di Vidal, che piace molto ad Ancelotti. In questo caso ci sarà un ricco conguaglio a favore della Vecchia Signora, che valuta il cartellino del cileno più o meno 50 milioni. Su Morata c’è anche l’Arsenal: secondo il ‘Telegraph’ sarebbe il prescelto di Wenger come vice-Giroud.

La Juve, infine, spera sempre che possano riaprirsi i contatti per Angel Di Maria. Dopo la conquista della Champions da protagonista, l’argentino è tornato a bussare alle porte di Perez: “Chiedo di sapere prima del Mondiale cosa ne sarà di me” ha confidato a ‘Marca’. Il contratto scade solo nel 2018 ed è facile cogliere come il riferimento sia soprattutto economico. Di Maria è stato sempre un pallino di Conte, anche se per strapparlo al Real serve un’offerta monstre, difficile, specialmente adesso, da mettere in conto.

(SportMediaset)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy