L’assist Champions potrebbe arrivare da Londra. E Allegri spera…

L’assist Champions potrebbe arrivare da Londra. E Allegri spera…

Il mercato rappresenta per i club che si devono rinforzare un crocevia di sogni, ambizioni, obbiettivi, futuri top player o possibili bidoni. Chi è in vetta a metà stagione cerca la ciliegina da mettere sulla torta per laurearsi campione e in genere aspetta gli ultimi giorni del mercato invernale per…

Il mercato rappresenta per i club che si devono rinforzare un crocevia di sogni, ambizioni, obbiettivi, futuri top player o possibili bidoni. Chi è in vetta a metà stagione cerca la ciliegina da mettere sulla torta per laurearsi campione e in genere aspetta gli ultimi giorni del mercato invernale per piazzare la stoccata giusta. Chi invece deve inseguire e si deve rinforzare parecchio è mosso dalla frenesia del ”tutto e subito” e quindi è più esposto a possibili flop. E’ così in Italia, Spagna, Inghilterra, Germania e in tutto il mondo. Chiariamo subito che non ci stiamo per occupare dell’affaire Nainggolan, tema caldo di questi giorni in chiave rossonera. E quindi, vi starete domandando, cosa c’entra il Milan? C’entra, se non direttamente, quantomeno è spettatore privilegiato e speranzoso. E’ notizia di ieri che l’Arsenal di Arsene Wenger, a secco di titoli dal 2004 e attualmente in testa alla Premier League, per consolidare e aumentare il proprio vantaggio sull’agguerrita concorrenza ha messo gli occhi su Diego Costa, bomber dell’Atletico Madrid prossimo avversario dei rossoneri in Champions. Il tecnico alsaziano vorrebbe aggiungere l’attaccante naturalizzato spagnolo, capace di realizzare finora 19 gol in 17 partite nella Liga, al suo magnifico collettivo. La cifra esatta che serve per strappare Diego Costa ai Colchoneros è di 40 milioni di euro, ovvero quella fissata dalla sua clausola di rescissione. Non proprio una cifra economica ma nemmeno inarrivabile a priori, considerato che i Gunners in estate hanno scucito senza batter ciglio 50 milioni di euro per Mesut Ozil. Chiariamo: i rossoneri al momento hanno ben altri e più gravi problemi che pensare al mercato in uscita dell’Atletico Madrid. E la formazione madrilena impeccabilmente guidata in panchina dal Cholo Simeone non è solo Diego Costa: può contare tra i pali sul sicuro e talentuoso Courtois, in difesa sul solido brasiliano Miranda, a centrocampo su una vecchia conoscenza del campionato italiano, Thiago, e sui pericolosi e velocissimi Koke e Arda Turan. Tuttavia diciamo che se il capocannoniere e uomo faro dei biancorossi dovesse emigrare verso il fascino e le sterline della Premier, Massimiliano Allegri avrebbe un problema in meno. E in questo momento sicuramente male non fa… (Milannews.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy