La moviola della 31.a giornata

La moviola della 31.a giornata

Nel corso di “Serie A Live” su Premium Calcio, l’ex arbitro Cesari ha giudicato gli episodi dubbi degli anticipi della 31.a giornata di campionato MILAN-CHIEVO, arbitra Giacomelli”Debole e imperfetto”. Così Cesari giudica l’arbitraggio di Giacomelli. Al 4′ sul gol di Balotelli, la posizione di Zaccardo è al di là della…

di redazionecittaceleste

Nel corso di “Serie A Live” su Premium Calcio, l’ex arbitro Cesari ha giudicato gli episodi dubbi degli anticipi della 31.a giornata di campionato

Foto Sportmediaset

MILAN-CHIEVO, arbitra Giacomelli
“Debole e imperfetto”. Così Cesari giudica l’arbitraggio di Giacomelli. Al 4′ sul gol di Balotelli, la posizione di Zaccardo è al di là della linea difensiva del Chievo. Il giocatore del Milan cerca di partecipare all’azione andando a colpire il pallone con la testa. Si doveva fermare il gioco quindi il gol di Balotelli era da annullare. Perfettamente regolare invece il 2-0 di Kakà. Al 30′ su rinvio di Honda, Balotelli cerca di controllare il pallone ma Frey lo ferma fallosamente. Balotelli dà un pugno sul braccio destro all’avversario: se è considerato violento è da cartellino rosso, se è di stizza è da ammonizione. Il pugno c’è e, dice Cesari “non mi sarei stupito se l’arbitro avesse estratto il rosso”.

Foto Sportmediaset

Nel secondo tempo Balotelli e Frey vengono a contatto. Frey rinvia ma commette fallo su SuperMario. Quando si rialza, Balotelli tocca la coscia di Frey, che reagisce con un calcione. “Un cartellino giallo a Balotelli ci sta e ci sta un cartellino rosso a Frey”. L’arbitro non fischia mai, deve intervenire fischiando fallo. Lui è lontano ma l’assistente ha la scena sotto gli occhi. Manca un calcio di rigore al Milan, con Dainelli che stoppa con il braccio il tiro di Taarabt. Giusto il rigore concesso al Chievo, con il piede sinistro di Zaccardo che va sul piede sinistro di Thereau.  (SportMediaset)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy