LE 5 FRASI TIPICHE DI CHI VIENE UMILIATO A FIFA 15

LE 5 FRASI TIPICHE DI CHI VIENE UMILIATO A FIFA 15

Quante volte vi è capitato di sentire o di dire le più disperate scuse dopo una sconfitta a FIFA? Alcuni le preparano a casa, altri non escono per svariate settimane al fine di far andare il fatto in prescrizione, qualcuno arriva alla corruzione dell’avversario con qualche cocktail per fargli tenere…

Quante volte vi è capitato di sentire o di dire le più disperate scuse dopo una sconfitta a FIFA? Alcuni le preparano a casa, altri non escono per svariate settimane al fine di far andare il fatto in prescrizione, qualcuno arriva alla corruzione dell’avversario con qualche cocktail per fargli tenere la bocca chiusa. Oggi vi illustriamo le 5 frasi tipiche di chi prende mazzate a FIFA.


#5. IL SOSPETTOSO


adam-kadmon-mistero-2013


“Mi hai dato il joystick numero due perché non funziona bene”

Alla quinta sconfitta consecutiva hai gli occhi talmente iniettati di sangue e odio verso il tuo avversario che sospetti il complotto anche quando tua madre ti porta un bicchiere di succo di frutta: “ lo puoi bere prima te il succo? Non mi fido, potrebbe essere avvelenato”.  Poi ci si scaglia sul joystick dicendo che i tasti non funzionano bene e gli analogici sono chiaramente bloccati.

Ormai è troppo tardi. La tua dignità è fottuta. Sarai deriso da tutti fino a quando non ti prenderai una rivincita. Se mai questo avverrà.


#4. LA VITTIMA


TO081010RST_1765“Scegli sempre la squadra più forte”

Sta facendo meno vittorie del Parma in campionato, anche se ha scelto il Bayern.

Azzarda anche un: “A San Siro si deve giocare solo di notte perché di giorno ci sono le ombre dello stadio e non vedo un cazzo, partita falsata”. (Non ha tutti i torti)

La tattica della vittima è non farsi vedere per alcune settimane per far andare in archivio la sconfitta. Si sa, però, che il tempo passa ma le scoppole a FIFA riecheggeranno nell’eternità.

 


#3. IL LAVORATORE


muratori1“Tu non hai un cazzo da fare, io lavoro”

Questa la senti quando il tuo avversario è alle corde e non riesce a vincere nemmeno quando prendi una squadra nettamente più scarsa della sua. Continua a ripeterti che te giochi 8 ore al giorno e lui si sveglia alle 6 del mattino per andare a lavorare.

Ad ogni gol che prende gli si chiude la vena e inizia a tirare pugni e ingiurie gratuite.


#2. IL DISFATTISTA


zamparini“Gioco di merda”

Le ingiustizie del gioco capitano tutte al disfattista:

– non gli fischiano mai un  fallo (ma inizia a dirlo già nell’Arena durante il caricamento della partita)

– l’arbitro fischia i fuorigioco anche quando non ci sono (intavolando una puntata del Processo di Biscardi con tanto di salma di Maurizio Mosca)

– il giocatore più forte si fa male (sul 5-0)

– i bug del gioco al 100% capitano solo a lui (ma non sa cosa sia un bug)

Il disfattista esplode urlando “gioco di merda!” ma anche quest’anno, come dal 2001, lo ricomprerà facendo 19 ore di coda il giorno dell’uscita.


#1. L’ALTERNATIVO


vacca_djcoltifbig-“Ma con l’altra console è tutto diverso”


-“Si ma io ho PES”

E’ cresciuto a pane e a giochi di calcio ma quando si avvicina la sconfitta piazza la solita stoccata per la quale lui gioca con una console diversa, “ il gioco è completamente diverso” afferma con sicurezza, “ la prossima volta vieni a casa mia e ti faccio vedere che è così”. Tu per non perdere la calma continui a macinare gioco e belle azioni mentre pensi già ai messaggi di gloria che scriverai agli amici su Whatsapp gettando il tuo avversario nell’oblio dell’umiliazione pubblica.

(fonte: http://calciatoribrutti.com)

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy