Le pagelle della Juventus – Osvaldo match-winner, Storari insuperabile

Le pagelle della Juventus – Osvaldo match-winner, Storari insuperabile

Storari 7 – Si fa trovare pronto quando chiamato in causa, attento e preciso nelle chiusure. L’ex Milan non fa rimpiangere Buffon, chiudendo lo specchio della porta nel finale sulle due conclusioni ravvicinate di Nainggolan e Destro. Barzagli 6 – Fatica a tenere la velocità di Gervinho ma fa buona…

Storari 7 – Si fa trovare pronto quando chiamato in causa, attento e preciso nelle chiusure. L’ex Milan non fa rimpiangere Buffon, chiudendo lo specchio della porta nel finale sulle due conclusioni ravvicinate di Nainggolan e Destro.

Barzagli 6 – Fatica a tenere la velocità di Gervinho ma fa buona guardia su Destro, lascia il campo nel corso della ripresa dopo aver dato un grande contributo al pacchetto arretrato. (Dal 74′ Caceres 6 – Si inserisce bene nella difesa bianconera, confermandosi la prima alternativa al centrale della nazionale).

Chiellini 6 – Ingaggia un duello con Totti, non risparmiando alcun tipo di contatto fisico. A inizio ripresa colpisce Pjanic con una gomitata al volto, ma l’arbitro sanziona il semplice fallo in favore della Roma. Finisce nel mirino del pubblico sugli spalti, che lo fischia ogni qualvolta è in possesso del pallone. Per il resto, concede pochi spazi all’attacco avversario.

Bonucci 6 – Completa il pacchetto arretrato juventino, prestazione senza sbavature per l’ex Bari.

Lichtsteiner 6 – Non riesce a spingere come in altre occasioni, ma al 94′ trova lo spunto giusto sull’out destro per mettere la palla al centro poi trasformata in gol da Osvaldo.

Padoin 5,5 – Prova a fermare la mediana giallorossa dando un contributo alla fase di contenimento bianconera. Conte lo richiama in panchina nei minuti finali. (Dall’84’ Marchisio sv – Pochi spunti per il mediano della nazionale, tenuto a riposo in avvio per le sue imperfette condizioni fisiche).

Pirlo 6 – Prova ad accendere la luce in casa Juve in una gara più che complicata. Viene limitato dalla mediana capitolina, non riuscendo ad aprire varchi come accaduto in altre occasioni.

Pogba 6,5 – Trova lo spunto del campione nel finale di primo tempo, solo il palo alla sinistra di Skorupski gli nega la gioia del gol. Poche giocate nella ripresa, ma è lui ad ispirare Lichtsteiner per il cross decisivo che porterà al gol decisivo.

 

Asamoah 5,5 – Sfrutta la sua fisicità sulla fascia mancina, cercando anche il gol nella prima frazione. Nella ripresa dà il proprio contributo in fase di contenimento, senza però riuscire a far salire la squadra.

Tevez 5 – Parte col freno a mano tirato, ma l’Apache esce fuori alla distanza rendendosi pericoloso già nel finale di prima frazione. Nella ripresa viene ben limitato dalla difesa giallorossa, non riuscendo a trovare lo spunto giusto per superare il giovane Skorupski.

Llorente 5,5 – Risulta il migliore della Juve della prima frazione, quando sfrutta le imperfette condizioni fisiche di Benatia per sfondare dalla parte del difensore marocchino. La mira non è però delle migliori, cala alla distanza fino a sparire nel corso della ripresa. (Dal 75′ Osvaldo 6 –Risulta decisivo l’ingresso in campo dell’ex giallorosso, accolto dai prevedibili fischi dell’Olimpico. Gioca pochissimi palloni, riuscendo però a infilare il portiere avversario con una conclusione indirizzato all’incrocio).

TMW

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy