NELLA NOTTE / Mercato Lazio: colpo di scena, Lotito ha deciso

NELLA NOTTE / Mercato Lazio: colpo di scena, Lotito ha deciso

CDS: LA LAZIO HA DECISO, KEITA POTREBBE PARTIRE ROMA – La notizia: Keita non è più incedibile come qualche mese fa. Non significa cessione sicura, ma neppure esiste la certezza di rivederlo con la Lazio nella prossima stagione. Sono in corso le valutazioni, si sono appena aperti i confronti a…

CDS: LA LAZIO HA DECISO, KEITA POTREBBE PARTIRE

ROMA – La notizia: Keita non è più incedibile come qualche mese fa. Non significa cessione sicura, ma neppure esiste la certezza di rivederlo con la Lazio nella prossima stagione. Sono in corso le valutazioni, si sono appena aperti i confronti a Formello, proseguiranno nei prossimi giorni, quando Pioli transiterà per la ratifica del rinnovo del contratto e con i suoi dirigenti, prima di partire per le vacanze in Grecia, metterà a punto le strategie di mercato. Keita Balde Diao non è più incedibile. Il giocatore e la società biancoceleste ragioneranno su diverse ipotesi, ferma restando l’intenzione del ds Tare, che lo ha preso e scoperto, lo ha voluto dalla Cantera del Barcellona, lo ha tirato su e tenuto a Formello per un anno e mezzo in attesa di tesseramento, ne aspetta l’esplosione. E’ uno dei suoi gioielli, sarebbe un peccato vederlo segnare e raccogliere applausi con un altro club. Ancora oggi lo considera nel parco attaccanti della Lazio accanto a Djordjevic e Klose. Questa era e resta la soluzione più probabile: una squadra impegnata in campionato e in Europa (sperando nella Champions) deve avere in organico quattro punte di ruolo. Oggi ce ne sono tre, un’altra verrà acquistata.

 

Impiego. E’ vero, però, che le riflessioni su Keita sono in corso. Per diversi motivi. Pioli e Tare vogliono una Lazio super-motivata. Giocatori affamati, pronti a mettersi in discussione, a soffrire e lottare accettando le regole della concorrenza, eliminando ogni possibile malumore. Keita aveva rinviato alla fine della stagione un colloquio con i suoi dirigenti e con l’allenatore. Non è contento di come si è sviluppata la stagione, si aspettava di giocare di più, ci sono state difficoltà tattiche legate al ruolo e anche nella seconda fase della stagione, quando è entrato in forma e ha cominciato a incidere, si è ritrovato quasi sempre escluso dalle scelte di Pioli. Keita vorrebbe restare alla Lazio con prospettive diverse. Nessuno gli può dare garanzie, il posto bisogna conquistarlo sul campo. Il tecnico e la dirigenza vogliono solo gente contenta di indossare la maglia della Lazio. Il primo punto riguarda le motivazioni, tre partite a settimana offriranno maggiori possibilità a tutti. Dal confronto tra Pioli e la dirigenza emergeranno indicazioni più chiare. La Lazio potrebbe prendere in esame l’idea di un prestito, ma nei pensieri di Keita ci sono in via prioritaria altre due ipotesi: conferma o cessione a titolo definitivo.

Mercato. Si conosce il modo di procedere di Lotito, abilissimo a tirare su i prezzi. Quando vende, se vende, lo fa soltanto per cifre e condizioni irrinunciabili. A gennaio aveva detto no alla proposta del Valencia, che aveva offerto 13 milioni per il cartellino di Keita. Bisogna guardare in Spagna per trovare le principali opzioni: il Valencia, ma anche il Siviglia e il Villarreal, sarebbero interessate allo spagnolo in attesa di passaporto e proiettato su un futuro calcistico con le Furie Rosse. E’ nato e cresciuto vicino a Barcellona, oggi può essere tesserato solo come extracomunitario, non gioca in nazionale: ecco il motivo principale per cui serverebbe una deroga per trasferirlo in Premier. Keita ha diversi estimatori in Italia. Lo segue l’Inter. Mancini aveva manifestato un interesse anche a gennaio. Oggi ha messo in cima alla lista Cuadrado e Nani. Keita chiude un elenco di esterni offensivi che potrebbero fare al caso del club nerazzurro. Con Thohir, dopo l’affare Hernanes, i canali sono aperti. Una traccia da tenere in considerazione e da ricordare sino alla fine di agosto. Keita non è più incedibile, da qui a metà luglio scopriremo se proverà a riprendersi la Lazio o se invece matureranno le condizioni per un divorzio. (Corriere dello Sport)

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy