Milan, 30 mln per il nuovo tecnico

Milan, 30 mln per il nuovo tecnico

L’edizione odierna di Tuttosport, si sofferma sul prossimo allenatore del Milan, che continua il pressing su Luciano Spalletti. L’ex Roma – scrive il quotidiano torinese – nelle ultime ore sembra essere diventato il principale candidato alla panchina rossonera ma il suo eventuale arrivo non sarebbe certo low cost, considerando l’alto…

L’edizione odierna di Tuttosport, si sofferma sul prossimo allenatore del Milan, che continua il pressing su Luciano Spalletti. L’ex Roma – scrive il quotidiano torinese – nelle ultime ore sembra essere diventato il principale candidato alla panchina rossonera ma il suo eventuale arrivo non sarebbe certo low cost, considerando l’alto ingaggio percepito in Russia (4 mln a stagione), senza dimenticare l’eventuale buonuscita da discutere con lo Zenit. La corsa, comunque, secondo le indiscrezioni, è ormai a due, tra Filippo Inzaghi e, appunto, Spalletti. Nel corso della prossima settima, potrebbero esserci degli incontri tra Adriano Galliani e i diretti interessati (con Pippo è già in programma mentre Spalletti sarà a Milano per impegni personali).

 

Prima, però, bisogna fare i conti con l’esonero di Seedorf, che ha uno stipendio da 2.5 milioni netti all’anno fino al 2016 ma che al club costa il doppio, quindi ben 5 mln. Se tra le parti non dovesse esserci una separazione consensuale, il Milan dovrà corrispondere all’olandese quanto stabilito dal contratto: 10 milioni di euro, ai quali si andrà ad aggiungere l’ingaggio del nuovo allenatore e le richieste sul mercato. Insomma, la ricerca della futura guida rossonera rappresenta un bel peso per le casse societarie, a meno che non si punti sul fronte interno (quindi Inzaghi) o sulla riconferma, al momento impensabile, di Seedorf.

fonte: milannews

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy