Milan, ADDIO De Jong. Arriva CASEMIRO!

Milan, ADDIO De Jong. Arriva CASEMIRO!

Via De Jong e dentro Casemiro. Potrebbe essere questo l’ennesimo passaggio di testimone in casa Milan, dove già si è passati da Mexes ad Alex, da Amelia ad Agazzi, si è ovviato al potenziale addio Kakà prendendo Menez, e si mette sul mercato Abate per portare in rossonero Santon. L’olandese…

Via De Jong e dentro Casemiro. Potrebbe essere questo l’ennesimo passaggio di testimone in casa Milan, dove già si è passati da Mexes ad Alex, da Amelia ad Agazzi, si è ovviato al potenziale addio Kakà prendendo Menez, e si mette sul mercato Abate per portare in rossonero Santon. L’olandese è (stato) uno dei pupilli di Clarence Seedorf, oltre che per la nazionalità anche perché assai adatto a giocare a due davanti alla difesa. Una collocazione che non è prevista nei due moduli contemplati dal nuovo tecnico, il 4-3-3 ed il 4-3-1-2, nei quali il vertice basso del mondo ha un’ispirazione ancelottiana alla Pirlo, e non certo da centromediano di rottura qual è l’ex City. Un giocatore 29enne, peraltro, arrivato ad un anno dalla fine del suo contratto e inadatto a giocare da intermedio. Ecco perché le sue ultime dichiarazioni, nelle quali s’è detto non certo convinto di restare a Milano, si prestano al mercato: e non a caso oggi, dall’Inghilterra, il the Sun rilancia d’uno smodato interesse di Arsenal e QPR, che sarebbero entusiaste di accogliere il centrocampista.

 

L’erede di De Jong a Milano, in tal senso, sarebbe Casemiro, per il quale Galliani e Inzaghi, proprio oggi pomeriggio insieme in riunione plenaria per definire gli obiettivi di mercato, hanno già chisto informazioni ad Ancelotti.Casemiro nel Real ha sempre avuto poco spazio: sono solo 15 le presenze accumulate in due anni, uno dei quali in prestito alla propria squadra satellite, il Castilla. Certo troppo poche per un calciatore ancora 22enne che, prima del trasferimento a Madrid era richiestissimo – anche dal Milan – ed a cifre spropositate e che oggi, invece, si può portare via a poco più di 4 milioni. L’obiettivo del Milan è ottenere dagli amici Perez e Carletto il prestito e il diritto di riscatto. Per Inzaghi un uomo nuovo e fresco da inserire a centrocampo, anche a tre. Ed, al limite, utilizzabile anche da centrale difensivo. E intanto nei prossimi giorni arriverà Menez: per il francese pronto un triennale da circa 2.5 milioni più bonus. La firma entro qualche giorno.

fantagazzetta.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy