Milan, le mosse di mercato: Balotelli con valigie in mano

Milan, le mosse di mercato: Balotelli con valigie in mano

Dopo le ormai quasi certe, manca solo l’ufficialità, acquisizioni di Jeremy Menez e Alex che indubbiamente migliorano la qualità tecnica della squadra, il prossimo obiettivo è un centravanti le caratteristiche del quale è mancato a Silvio Berlusconi in questi mesi. Un uomo potente, forte di testa. Il suo nome è…

Dopo le ormai quasi certe, manca solo l’ufficialità, acquisizioni di Jeremy Menez e Alex che indubbiamente migliorano la qualità tecnica della squadra, il prossimo obiettivo è un centravanti le caratteristiche del quale è mancato a Silvio Berlusconi in questi mesi. Un uomo potente, forte di testa. Il suo nome è Mario Mandzukic, nazionale croato di 28 anni, oggi al Bayern Monaco, dove ha realizzato 48 gol in 88 partite. Positivo il fatto che il suo procuratore Ivan Cvjetkovic lo vorrebbe portare in Italia, anche perché, nella prossima stagione, rischia di essere chiuso dal nuovo acquisto bavarese, Robert Lewandowski. Le difficoltà nascono dal desiderio del croato di continuare a giocare in una squadra che partecipa alle Coppe, ma soprattutto dal costo, che si aggira intorno ai 25-30 milioni di euro. Quindi senza la cessione di Mario Balotelli, difficilmente l’operazione verrà portata a termine.

Veniamo dunque alla situazione riguardante Supermario. In un campionato di seconda fascia, come quello turco, Mino Raiola non la manderà mai. Ha già parlato di “bufala” quando ha letto dell’interessamento del Galatasaray. Il procuratore italo-olandese ha già avuto continui contatti con l’Arsenal, che ha un tesoro di 40 milioni di euro da investire per un attaccante, ma il sogno di Arsene Wenger è il francese del Real Madrid, Karim Benzema. Altra possibilità, più che l’ambizioso Valencia del magnate di Singapore Peter Lim, ma fuori dalle coppe, potrebbe essere il Monaco, il mercato del quale vede spesso protagonisti proprio Jorge Mendes e Mino Raiola. Aumenterebbero le chanches di un arrivo nel Principato, se venisse accontentato Radamel Falcao, che sembra abbia chiesto di essere ceduto. La squadra,che, in questo momento, sembra la destinazione più facile può essere il PSG, perché Edinson Cavani, che soffre l’ingombrante presenza di Zlatan Ibrahimovic, vuole andarsene. Ad attenderlo a braccia aperte, il Manchester United di Louis Van Gaal, che ha un portafoglio di 280 milioni di euro da mettere sul mercato.

 

 

Tornando al Milan. In entrata, per rafforzare il centrocampo, due nomi giovani su tutti. Stefano Sturaro, splendida rivelazione del Genoa e Daniele Baselli, che ha come procuratore Beppe Riso, interessato alla definitiva valorizzazione del suo pupillo nel Milan. Piace Gabriel Silva, che a Pippo Inzaghi ricorda Serginho, sponda ideale per Mario Mandzukic. Il costo è elevato, circa 10 milioni. L’Udinese, per chiudere la trattativa, è interessato ai giovani Bryan Cristante e Andrea Petagna, ma il Milan offre il centrocampista Mario Piccinocchi e il difensore ungherese Krisztián Tamas. Andrea Petagna infatti potrebbe essere inserito nell’affare Alberto Paloschi, con il prestito al Chievo, ma la sua destinazione oggi più probabile sembra il Cesena, dove può giocare titolare. Piace molto infatti a Rino Foschi. Riccardo Saponara potrebbe tornare in prestito all’Empoli, sede ideale per ritrovarsi dopo una stagione difficile. Oggi colloquio tra il Verona ed il Milan, che potrebbe cedere a titolo definitivo ai gialloblù Michelangelo Albertazzi. (SportMediaset)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy