Milan: non c’è solo BALO. Dite a Berlusconi che serve un MILAN VERO!

Milan: non c’è solo BALO. Dite a Berlusconi che serve un MILAN VERO!

Michael Essien sarà il terzo acquisto del mercato di gennaio. Dopo Adil Rami e Keisuke Honda, il Milan puntella il centrocampo e Clarence Seedorf ha un’arma in più per gli Ottavi di Champions League (che vedranno out per squalifica Muntari e Montolivo) e per la rincorsa all’Europa. Out dalla Coppa…

Michael Essien sarà il terzo acquisto del mercato di gennaio. Dopo Adil Rami e Keisuke Honda, il Milan puntella il centrocampo e Clarence Seedorf ha un’arma in più per gli Ottavi di Champions League (che vedranno out per squalifica Muntari e Montolivo) e per la rincorsa all’Europa. Out dalla Coppa Italia, rimane un’unica via per conquistare l’accesso all’Europa League. La conquista del quinto posto. Attualmente i rossoneri sono undicesimi a sette lunghezze dalla quinta piazza, occupata in coabitazione da Verona e Inter. Sette giorni fa il Milan era a meno dieci, la sconfitta dell’ Inter (a Genova) e la vittoria sull’Hellas, hanno rimesso in corsa, in qualche modo, questo malandato Milan.

 

A Cagliari la prima prova d’appello, per iniziare a scalare posizioni in graduatoria. Con una ricetta, come sottolinea l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport. Non disperdere l’entusiasmo di Clarence Seedorf alle prime difficoltà, convogliarlo sullo stesso binario del rinnovato appoggio presidenziale (che, al contrario, non vedeva di buon grado la precedente guida tecnica di Massimiliano Allegri). Come scrive la Gazzetta di oggi, il feeling di Seedorf con Balotelli non può bastare. Dietro serve costruirci un Milan vero. (Milannews.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy