Milan, per la difesa pronti Alex o Doria

Milan, per la difesa pronti Alex o Doria

Il Milan del prossimo anno targato Clarence Seedorf si rinforzerà soprattutto in difesa. Due i profili che piacciono al tecnico olandese ed entrambi brasiliani: Alex (31), in scadenza col Paris Saint Germain, e Doria (19), il cui rapporto col Botafogo, ex squadra dell’allenatore rossonero, terminerà nel 2015.E’ già pronto per…

Il Milan del prossimo anno targato Clarence Seedorf si rinforzerà soprattutto in difesa. Due i profili che piacciono al tecnico olandese ed entrambi brasiliani: Alex (31), in scadenza col Paris Saint Germain, e Doria (19), il cui rapporto col Botafogo, ex squadra dell’allenatore rossonero, terminerà nel 2015.E’ già pronto per l’uso e abituato a calcare palcoscenici internazionali e un altro prospettico, dal futuro assicurato. Calciatori diversi eppure molto simili nella struttura fisica, perché entrambi sfiorano i 190 cm. Alex è senza dubbio il nome posto in cima alla lista dei desideri di Seedorf, ma molto dipenderà dalla sua situazione contrattuale. L’ex Chelsea, infatti, spera di rimanere ai piedi della Torre Eiffel, ma in questo momento – come rivela TuttoSport – il Psg non sembra disposto ad offrire il rinnovo anche perché c’è Marquinhos da valorizzare appieno dopo il forte investimento estivo per acquistarlo dalla Roma. Il brasiliano tergiversa e aspetta una chiamata, altrimenti sarà pronto a valutare il biennale del Diavolo.

 

 

 

Se il Milan – come sembra – dovesse restare fuori dalle coppe, allora Doria avrebbe tutto il tempo di ambientarsi nel campionato italiano e quindi di essere pronto anche per l’Europa. A garantire sulle qualità del giovane sudamericano è Seedorf, ma non sarà facile trattare col Botafogo perché il club sembra restio a fare sconti sul cartellino.

Tra le possibili alternative Bruno Martins Indi, ventiduenne centrale del Feyenoord, e Martin Hinteregger, ventunenne in forza al Red Bull Salisburgo.

Per quanto riguarda il reparto offensivo, c’è da registrare un interessamento per Manolo Gabbiadini (22), 7 gol e 3 assist con la maglia della Sampdoria. L’attaccante di Calcinate si è subito integrato nel 4-2-3-1 di Sinisa Mihajlovic che lo utilizza largo sulla destra e non avrebbe problemi a inserirsi nel 4-2-fantasia di Seedorf. Secondo quanto rivela SportMediaset, è una trattativa difficile innanzitutto perché è in comproprietà con la Juventus e poi perché sul calciatore c’è anche il Galatasaray di Roberto Mancini.

L’esperto di mercato Gianluca Di Marzio riferisce che si va verso il riscatto di Andrea Poli (24), mentre bisogna capire quanto richiedono Valencia e Qpr per Rami Taarabt. I rossoneri faranno di tutto pur di trattenere i due giocatori nel capoluogo lombardo, visto l’impatto più che positivo che hanno avuto sulla squadra. 

(fonte:it.btimes.com)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy