San Siro si prepara a riabbracciare il Faraone: Milan, riecco Stephan!

San Siro si prepara a riabbracciare il Faraone: Milan, riecco Stephan!

La visita specialistica di lunedì, ad Amsterdam dal Professor van Dijk, è stato l’ultimo necessario step prima del ritorno effettivo di Stephan El Shaarawy. Ora il ragazzo dovrà svolgere un iter personalizzato di qualche settimana prima di rientrare in gruppo: l’attaccante ligure potrebbe tornare a disposizione già per la gara…

di redazionecittaceleste

La visita specialistica di lunedì, ad Amsterdam dal Professor van Dijk, è stato l’ultimo necessario step prima del ritorno effettivo di Stephan El Shaarawy. Ora il ragazzo dovrà svolgere un iter personalizzato di qualche settimana prima di rientrare in gruppo: l’attaccante ligure potrebbe tornare a disposizione già per la gara del 6 aprile con il Genoa ma, vista la classifica ormai deficitaria e la lunga assenza del calciatore, difficilmente verranno forzate le tempistiche. La buona notizia è che il numero 92 è definitivamente guarito e, dopo un calvario incredibilmente esteso, potrà finalmente riassaporare il terreno di gioco. Se nella scorsa estate El Shaarawy appariva come una potenziale risorsa finanziaria, tanto che la dirigenza aveva tentennato di fronte alla mostruosa offerta proveniente dalla Russia, ora l’ex Padova rappresenta la base da cui ripartire e rifondare. Stephan deve riprendersi il Milan, così come il Milan deve ricostruire un capitale tecnico ed economico: riabbracciare il giocatore ammirato nella prima parte della scorsa stagione, assolutamente devastante sotto il profilo atletico e realizzativo, sarebbe il miglior modo per puntellare il nuovo corso rossonero. Nell’ultimo mese di campionato El Shaarawy avrà la possibilità di riaffacciarsi in campo, scrollandosi di dosso le ruggini in vista della prossima annata. Un altro aspetto da sottolineare è quello relativo al modulo: il ventunenne savonese troverà un sistema di gioco affine alle sue caratteristiche, dopo che tra agosto e settembre si era insistito sul volerlo adattare a seconda punta in un 4-3-1-2. (Milannews.it)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy