• SUL CAN. 669 DELLA TUA TELEVISIONE TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Roma, scontri e cariche al corteo dei movimenti per la casa Un ferito grave: perderà la mano. Fermate 6 persone

Roma, scontri e cariche al corteo dei movimenti per la casa Un ferito grave: perderà la mano. Fermate 6 persone

ROMA – Ventimila persone pronte oggi ad assediare Roma, compresi No Tav e no Muos. Quasi duemila agenti impiegati. FERMATI 30 MANIFESTANTI ARMATI DI BASTONI E PICCONI Una trentina di manifestanti diretti a Porta Pia sono stati fermati dalla polizia nei pressi di piazzale del Verano. Dopo alcuni controlli sono…

di redazionecittaceleste

ROMA – Ventimila persone pronte oggi ad assediare Roma, compresi No Tav e no Muos. Quasi duemila agenti impiegati.
FERMATI 30 MANIFESTANTI ARMATI DI BASTONI E PICCONI Una trentina di manifestanti diretti a Porta Pia sono stati fermati dalla polizia nei pressi di piazzale del Verano. Dopo alcuni controlli sono risultati in possesso di bastoni e picconi. Dopo essere stati identificati saranno denunciati.   PARTITO CORTEO DA PORTA PIA: «RIBALTIAMO IL GOVERNO RENZI» Al grido di «Ribaltiamo il governo Renzi cancelliamo il decreto Lupi e il Jobs Act» è partito da Porta Pia il corteo dei Movimenti per il diritto all’abitare. Qualche migliaio al momento i manifestanti, guidati dal camion con lo striscione «Casa reddito e dignità», che trasmette rap a tutto volume. «Stiamo riconquistando Roma metro dopo metro – ha dichiarato il leader del Coordinamento cittadino lotta per la casa Luca Fagiano in apertuta di corteo – al palazzo della vergogna del ministero, preferiamo il palazzo di Porta Pia su Corso Italia che ha dato casa a tante famiglie».  A sfilare tra gli altri Action, No Tav, ma anche i partiti della galassia comunista tra cui Rifondazione: «Bisogna costruire una rivolta generazionale dal basso – dichiara il segretario Paolo Ferrero – contro le politiche di Renzi che ha il consenso artificiale dei mass media, ma non affronta i problemi, li peggiora soltanto. Ormai il Parlamento non conta, ci vogliono le manifestazioni».  UOVA CONTRO MINISTERO ECONOMIA Lancio di uova e arance contro il ministero dell’economia da parte di un gruppo di manifestanti del corteo «12a per dire no al piano casa e al jobs act del governo Renzi». La testa del corteo è arrivata a via XX Settembre.  PETARDI E BOTTIGLIE CONTRO POLIZIA Petardi e bottiglie contro i blindati delle forze dell’ordine da un gruppo di manifestanti incappucciati. Dalla testa del corteo si sono staccati alcuni manifestanti che hanno tirato oggetti e fumogeni contro i blindati posti all’entrata di via Veneto a protezione del Ministero dello Sviluppo Economico.  CAPITALE BLINDATA La Capitale blindata per una manifestazione che si annuncia ad alta tensione, con strade e metro chiuse, bus deviati, parcheggi vietati lungo il percorso del corteo. Le parole d’ordine per gli attivisti saranno: «No al jobs-act», «Più reddito per tutti» e una mobilitazione contro il governo Renzi e il piano-casa approvato da palazzo Chigi.  UN FERITO GRAVE: ESPLOSO PETARDO IN MANO Un manifestante è rimasto ferito gravemente ad una mano dopo l’esplosione di un petardo che teneva in mano. Il manifestante stavaper lanciare il petardo quando gli è esploso in mano: è completante sporco di sangue e probabilmente ha perso alcune dita della mano.  SCONTRI E CARICHE IN VIA DEL TRITONE Scontri e cariche delle forze dell’ordine anche in via del Tritone, a pochi passi da via Veneto. Una vera e propria guerriglia con alcune persone rimaste in terra ferite.  I BLU-BLOC Non più black bloc ma forse blu-bloc. Le azioni di oggi nel corso del corteo a Roma sono stati portati avanti da un gruppo di manifestanti che non indossavano la «classica» felpa nera con cappuccio ma dei k-way e giacche a vento blu. Finite le azioni i manifestanti si sono tolte le giacche a vento lasciando in terra un tappetto di kway blu, soprattutto lungo via del Tritone.

(Leggo.it)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy