FORMELLO – Reja incollato davanti alla Tv

FORMELLO – Reja incollato davanti alla Tv

ROMA – Si rivede Konko, non certo la sua affidabilità. Ieri s’è allenato, rimane comunque in dubbio per la sfida di sabato sera: pericolo giramenti di testa. Così Reja, forzatamente, si prepara a un altro eventuale 3-4-2-1. Nelle prime prove tattiche, riecco lo stesso terzetto di Udine in difesa: Biava,…

ROMA – Si rivede Konko, non certo la sua affidabilità. Ieri s’è allenato, rimane comunque in dubbio per la sfida di sabato sera: pericolo giramenti di testa. Così Reja, forzatamente, si prepara a un altro eventuale 3-4-2-1. Nelle prime prove tattiche, riecco lo stesso terzetto di Udine in difesa: Biava, Dias e Ciani. Pronta una doppia regia a centrocampo: Ledesma e Biglia per la prima volta, potrebbero coesistere. È questa l’ultima novità dettata dall’emergenza, oltre al “provino” di Vinicius – sulla fascia – fra i titolari. Dall’altra parte Cavanda, unico terzino risparmiato dagli acciacchi. Venerdì il test decisivo per Gonzalez, reduce da una contrattura. È deciso a stringere i denti, il “Tata”. Ieri disertava l’allenamento, si rigenerava in palestra insieme a Candreva, a riposo precauzionale per un fastidio al ginocchio: nonostante un Felipe Anderson ancora in grande spolvero formellese, l’esterno azzurro è in pole per agire con Hernanes alle spalle di Klose. La formazione è ancora tutt’altro che decisa: il modulo e gli uomini varieranno insieme alle notizie dell’infermeria. Ieri sera Reja s’incollava davanti alla tv, studiava le mosse anti-Juve. (Il Messaggero)

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy