Schumacher: la telecamera potrebbe aver danneggiato il casco

Schumacher: la telecamera potrebbe aver danneggiato il casco

GRENOBLE (Francia) – Sta arrivando alla conclusione l’inchiesta giudiziaria sull’incidente occorso sugli sci a Meribel a Michael Schumacher, tuttora ricoverato in coma indotto a Grenoble dal 29 dicembre scorso. Le attenzioni degli inquirenti si starebbero concentrando sulla camera presente sul casco, che ha filmato anche il momento dello scontro. Potrebbe…

 

GRENOBLE (Francia) – Sta arrivando alla conclusione l’inchiesta giudiziaria sull’incidente occorso sugli sci a Meribel a Michael Schumacher, tuttora ricoverato in coma indotto a Grenoble dal 29 dicembre scorso. Le attenzioni degli inquirenti si starebbero concentrando sulla camera presente sul casco, che ha filmato anche il momento dello scontro. Potrebbe infatti aver peggiorato le conseguenze dell’impatto con la roccia per l’ex ferrarista. A rivelarlo è stata una fonte vicina all’inchiesta, che al Mirror ha confermato che l’Ensa, accademia di sci francese a cui è stato affidato lo studio del casco, tra le varie prove sta verificando anche la possibilità che il casco si sia rotto proprio a causa della presenza della telecamera. “Il casco era completamente rotto, aperto in due parti. L’Ensa ne ha ricevuto una parte per controllare il materiale ed ha confermato che era tutto ok. Ma allora perchè si è rotto nell’impatto? Qui entra in questione la telecamera e il laboratorio sta effettuando dei test per capire se ha indebolito la struttura”, ha detto questa fonte rimasta anonima. 

 

Le condizioni di Michael intanto restano immutate: un paio di giorni fa la famiglia ha affidato a Sabine Kehm la diffusione di un comunicato dopo parecchi giorni di silenzio, nel quale la moglie Corinna ed i figli sono convinti che Schumi possa vincere anche questa sfida. Nel frattempo i dottori hanno iniziato la fase di risveglio, dopo oltre un mese di coma farmacologico. L’allarme polmonite, lanciato dalla Bild, sarebbe stato debellato. (itm/red)

tio.ch

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy