Il desiderio di Seedorf: “Il modulo?”

Il desiderio di Seedorf: “Il modulo?”

17.05 – Sul modulo di gioco: “Ancora non so come farò giocare il Milan. Mi aiuterà il fatto di trovare sette compagni con cui ho giocato”. 17.00 – Seedorf sulla partenza e sul fatto di allenare il Milan: “Mi piacciono le sfide, allenare è il Milan è un’altra che si…

17.05 – Sul modulo di gioco: “Ancora non so come farò giocare il Milan. Mi aiuterà il fatto di trovare sette compagni con cui ho giocato”.

17.00 – Seedorf sulla partenza e sul fatto di allenare il Milan: “Mi piacciono le sfide, allenare è il Milan è un’altra che si aggiunge alla mia carriera. Vorrei partire oggi se dovessi fare in tempo, altrimenti domani”.

16.55 – Seedorf parla della decisione di andare al Milan: “Non potevo dire di no al Presidente quando mi ha chiamato”.

16.50: Seedorf: “La sfida di Botafogo era un progetto che volevo, non solo per il Botafogo, ma quello di venire in Brasile, ho cercato di lasciare un’importante eredità. Ma non si può lavorare da soli. Il Botafogo mi aiutato a trasmettere i valori”.

16.45 – Seedorf: “La maggior difficoltà quando si va in nuovo club, è adattarsi ad una nuova cultura. Ho cercato di migliorare quello che potevo migliorare. Per me il Botafogo resterà in alto, a tutti piace vincere. Il gruppo è unito”.

16.41 – E’ iniziata la conferenza stampa.

16.40 – Ha preso la parola anche il presidente del club Mauricio Assumpção: “C’è un sentimento di tristezza. Per Seedorf è stato complicato lasciare il calcio. Per noi del Botafogo è stato triste. Siamo contenti di aver potuto contare su di lui. Siamo orgogliosi che lui abbia fatto parte della storia del Botafogo e che il Botafogo sia stato parte della sua”.

16.33 – Dopo aver ringraziato staff, compagni e dirigenti, Seedorf annuncia il suo prossimo passo, la panchina del Milan: “Ci incontreremo ancora. Questa esperienza di un anno e mezzo mi ha fatto crescere molto e mi aiuterà nel mio prossimo passo, come allenatore del Milan, che mi ha ingaggiato in maniera elegante e corretta. Spero che il Brasile possa avere una Coppa del Mondo indimenticabile e la nazionale brasiliana possa onorare i suoi colori. Grazie!”.

16.29 – Seedorf prende la parola, annunciando il suo ritiro al calcio giocato e ringraziando il Botafogo: “Smetto di giocare a calcio dopo 22 anni. – Riporta Globoesporte.com – E’ stata una notte difficile, ma io sono soddisfatto di quello che ho fatto nella mia carriera, quello che ho fatto con il Botafogo. L’obiettivo èstato quello di tornare a sognare, di arrivare in Libertadores dopo 17 anni. La mia felicità è di aver portato anche a risultati importanti in campo. Questo è stato un inizio”.

16.25 – Seedorf è entrato in sala conferenze, sorridendo: lo riporta globoesporte.com

16.20 – Presente anche Sydney Loureiro, direttore tecnico del club.

16.10 – La sala conferenze dello stadio Olímpico João Havelange è piena di giornalisti. Seedorf parlerà tra pochi minuti.

15.00 – In conferenza, oltre all’olandese, saranno presenti l’agente Deborah Martin e il presidente del Botafogo Mauricio Assumpcao

13.52 – Come riferisce globoesporte.com, Clarence Seedorf nel pomeriggio (ore 16 italiane) parlerà alla stampa nella sala conferenze dello stadio Olímpico João Havelange. Con ogni probabilità l’olandese annuncerà il suo addio al calcio e l’imminente trasferimento al Milan, come nuovo allenatore rossonero.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy