SEI PRONTO A TRADIRE? LO SVELANO 10 SEGNALI

SEI PRONTO A TRADIRE? LO SVELANO 10 SEGNALI

SAN FRANCISCO – Tradire non è una cosa che avviene e basta, che succede per caso. Il tradimento è un atto premeditato, che spesso pianta le sue radici anche mesi o anni prima dell’effettiva attuazione. Sentire il desiderio di avere una relazione extraconiugale è un grave sentore di una crisi…

SAN FRANCISCO – Tradire non è una cosa che avviene e basta, che succede per caso. Il tradimento è un atto premeditato, che spesso pianta le sue radici anche mesi o anni prima dell’effettiva attuazione. Sentire il desiderio di avere una relazione extraconiugale è un grave sentore di una crisi di coppia, ma il tradimento non è mai la soluzione. Ma esistono dei ‘sintomi’ che possono portare al tradimento, elencati da Susan Pease Gadoua, esperta in relazioni, psicologa e scrittrice, in un articolo sull’Huffington Post. Ecco quali sono:  1- Pensate che amate il vostro partner, ma non ne siete innamorati
2- Da un po’ di tempo siete infelici nella vostra vita coniugale.
3- Volete chiudere la vostra storia, ma non volete far soffrire il partner
4- Siete sopraffatti dalla noia
5- Quando provate a parlare al vostro partner della vostra infelicità, la sua reazione è di rabbia o indifferenza
6- Non riuscite a chiudere il divorzio
7- Preferite passare il tempo a fare qualsiasi altra attività, piuttosto che stare con il partner
8- Non siete soddisfatti della vita sessuale
9- Tra i vostri amici c’è qualcuno che ha tradito o sta vivendo una storia di tradimento
10- Non provate stima per il vostro partner e la cosa è reciproca  Susan conclude sottolineando come questi siano soltanto dei campanelli d’allarme, che potrebbero tramutarsi in un tradimento, una via al di fuori della coppia. Ma la sofferenza che si provoca è enorme, ben peggiore di quella di un divorzio, quindi se la situazione è davvero drammatica, è consigliato rivolgersi ad uno specialista.

 

(Leggo.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy