Sembra incredibile, ma dopo 8 mesi per Mauri c’è proprio la Roma!

Sembra incredibile, ma dopo 8 mesi per Mauri c’è proprio la Roma!

L’attesa è finita. Stefano Mauri domenica tornerà in campo, a sei mesi dallo stop inflittogli dalla Commissione disciplinare e più di otto mesi dopo l’ultima partita ufficiale. Era un derby, quello che regalò alla Lazio la Coppa Italia. Ironia della sorte, Mauri ricomincerà proprio da un derby: meno importante di…

L’attesa è finita. Stefano Mauri domenica tornerà in campo, a sei mesi dallo stop inflittogli dalla Commissione disciplinare e più di otto mesi dopo l’ultima partita ufficiale. Era un derby, quello che regalò alla Lazio la Coppa Italia. Ironia della sorte, Mauri ricomincerà proprio da un derby: meno importante di quello del 26 maggio, ma ugualmente sentito.

 

 

Il tunnel e le ombre – Per il capitano della Lazio è la chiusura del cerchio. L’uscita dal tunnel che, per chi è convinto della sua colpevolezza, è stato anche troppo breve. E che viceversa è stato fin troppo lungo per lui che si è sempre proclamato estraneo ai fatti addebitatigli. La giustizia sportiva, al termine dei tre gradi di giudizio, lo ha ritenuto responsabile di omessa denuncia per la presunta combine di LazioGenoa. Una sanzione ritenuta morbida dalla Procura di Cremona che da oltre due anni indaga sui fatti e continua a farlo. Per Mauri, insomma, il discorso non è ancora chiuso.

Panca o campo? – Ma il centrocampista brianzolo è convinto che, in sede penale, riuscirà a dimostrare la sua innocenza. E intanto scalpita per tornare in campo. In questi mesi di stop si è sempre allenato. Dipendesse da lui scenderebbe in campo sin dal primo minuto. Edy Reja, però, pare intenzionato a farlo ripartire dalla panchina. Non gioca da più di otto mesi e non può avere nelle gambe i 90 minuti. Meglio tenerlo in panca e utilizzarlo nel finale. Anche il 26 maggio, del resto, le cose andarono così. Era reduce da un infortunio, Mauri. Andò in panchina, poi Petkovic lo mise in campo nella mezzora finale. E da una sua iniziativa nacque l’azione che portò al golpartita di Lulic. (Corriere della Sera)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy