SPORTMEDIASET incensa Galliani: “Il prestigiatore”.

SPORTMEDIASET incensa Galliani: “Il prestigiatore”.

In tempi di vacche magre, vince l’arte dell’arrangiarsi. Un’arte che Adriano Galliani e il Milan, da qualche tempo a questa parte, conoscono a memoria. In questa sessione di mercato l’ad rossonero ha dimostrato ancora una volta doti eccezionali: quattro nuovi innesti e zero euro spesi. Si parte da Honda, appena…

In tempi di vacche magre, vince l’arte dell’arrangiarsi. Un’arte che Adriano Galliani e il Milan, da qualche tempo a questa parte, conoscono a memoria. In questa sessione di mercato l’ad rossonero ha dimostrato ancora una volta doti eccezionali: quattro nuovi innesti e zero euro spesi. Si parte da Honda, appena svincolato dal Cska, passando per Essien (prelevato a zero dal Chelsea), Rami e Taarabt (entrambi in prestito in attesa del riscatto).

Sembra storia di una vita fa, ma Adil Rami è diventato da pochissimo un nuovo giocatore del Milan. Sebbene si allenasse a Milanello da qualche mese. Con grande lungimiranza, infatti, la dirigenza rossonera ha sfruttato la maretta fra il difensore e il Valencia, si è inserita e lo ha preso in prestito con diritto di riscatto (a 7 mln). Nel giro di poche settimane il francese si è guadagnato i ranghi da titolare. Un po’ come successo a Honda, che il 31 dicembre si è svincolato dal Cska. Galliani, che lo aveva in pugno già dalla scorsa estate, non ha voluto andare incontro alle richieste russe (più di 3 milioni per liberarlo ad agosto) ed ha atteso pazientemente l’arrivo della nuova sessione di mercato per tesserarlo.

Quando il mercato del Milan sembrava chiuso, ecco gli ultimi colpi a effetto: Essien, preso per fronteggiare la partenza di Nocerino e le assenze di De Jong e Montolivo in Champions, è arrivato a costo zero dal Chelsea. E stavolta a titolo definitivo. Per capirci, la stessa operazione fatta in estate con il Real per Kakà. Il ghanese, che con Mourinho proprio non riusciva a trovar spazio, tornerà fondamentale negli schemi di Seedorf. E, infine, a sorpresa, ecco Taarabt. Un giocatore di qualità, capaci di saltare l’uomo e da subito nelle grazie del tecnico olandese (anche perché il modulo prevede tanti giocatori d’attacco). Anche il marocchino arriva in prestito gratuito, con riscatto fissato a 7 milioni. Saltato un altro scambio di prestiti fra Constant e Armero, dalla Samp è rientrato Petagna, mentre hanno fatto le valigie (momentaneamente) Matri e Niang. Con zero euro Galliani ha preso dei giocatori chiave in tutti i ruoli del campo. Da un punto di vista economico non si poteva fare meglio. (TMW)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy