Taarabt, altra delizia del nuovo imprescindibile: riscatto obbligato a giugno

Taarabt, altra delizia del nuovo imprescindibile: riscatto obbligato a giugno

Arrivato tra la sorpresa generale, senza particolari sfarzi o tappeti rossi, Adel Taarabt si sta dimostrando tra i più decisivi del Milan targato Clarence Seedorf. Il fantasista marocchino, dopo un’esperienza non proprio esaltante al Fulham, si è subito calato alla perfezione nei glorosi abiti rossoneri: un gol dopo appena otto…

Arrivato tra la sorpresa generale, senza particolari sfarzi o tappeti rossi, Adel Taarabt si sta dimostrando tra i più decisivi del Milan targato Clarence Seedorf. Il fantasista marocchino, dopo un’esperienza non proprio esaltante al Fulham, si è subito calato alla perfezione nei glorosi abiti rossoneri: un gol dopo appena otto minuti a Napoli, due ottime gare contro Bologna e Atletico Madrid, un altro sigillo nell’insidiosa trasferta di Genova. Il nativo di Fes, che non giocava tre gare consecutive da agosto, al Milan non ha mai lasciato il campo, totalizzando 360′ e realizzando due reti. Assieme a Rami, tipologia di centrale che mancava dall’addio a Thiago Silva, Taarabt è stato certamente l’acquisto (prestito) più azzeccato del mercato di gennaio. Dribbling, cambi di passo, accelerazioni e gol: un repertorio decisamente ampio, unito ad una qualità di palleggio innata, tale da elevare il calciatore ad un’indiscutibile imprescindibilità.

 

 

Si parlava di un giocatore discontinuo e non idoneo ai grandi livelli, ma Adel ha subito zittito le critiche con prestazioni di assoluto spessore. Anche dal punto di vista tattico, il club rossonero ha trovato un uomo  perfetto per il proprio 4-2-3-1: grazie alle sue doti tecniche ed atletiche, il numero 23 riesce ad interpretare perfettamente il ruolo di esterno sinistro sulla linea dei trequartisti. Il riscatto, fissato a sette milioni di euro a favore del QPR, da consigliato sta diventando obbligato, così come quello di Adil Rami: due giocatori importanti su cui porre le basi per ripartire, anche in vista della prossima stagione. (Milannews.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy