Taarabt, niente riscatto: ora si passa alle trattative. Ma senza sconto salta tutto

Taarabt, niente riscatto: ora si passa alle trattative. Ma senza sconto salta tutto

Taarabt sì, Taarabt no. Il futuro dell’estroso trequartista resta in bilico, in sospeso tra un possibile ritorno al Queens Park Rangers e una (sperata) permanenza al Milan. Il punto è chiaro: la cifra pattuita per il riscatto del franco-marocchino si aggira sui 7 milioni di euro, ma il club rossonero,…

Taarabt sì, Taarabt no. Il futuro dell’estroso trequartista resta in bilico, in sospeso tra un possibile ritorno al Queens Park Rangers e una (sperata) permanenza al Milan. Il punto è chiaro: la cifra pattuita per il riscatto del franco-marocchino si aggira sui 7 milioni di euro, ma il club rossonero, in barba agli accordi di gennaio, non ha intenzione di arrivare a tanto. Serve lo sconticino, o meglio, un netto taglio, oppure salta tutto, con buona pace di giocatore e tifosi.

ADDIO RISCATTO – Nel frattempo, scade oggi il termine ultimo per esercitare il diritto di riscatto. Salvo colpi di scena, la giornata trascorrerà senza scossoni. Il Milan lascerà che il mese di giugno porti consigli, più al Qpr a dire il vero. Come riporta l’edizione odierna di Tuttosport, infatti, i rossoneri, come detto, non pagheranno i 7 milioni stabiliti e da domani inizieranno una nuova trattativa con il club inglese, che di recente ha conquistato la promozione in Premier League. L’obiettivo è quello di non superare una certa soglia (4 mln), strappando Taarabt a prezzi di saldo.

ORA SI TRATTA – Da capire, ovviamente, se e quanto il Qpr sarà disposto a trattare (anzi, scendere) sul cartellino di un giocatore che, in questi mesi, ha saputo mettere in bella mostra le sue qualità, attirando le attenzioni di altre squadre. Il Milan, dunque, non può certo tirare (troppo) la corda, avanzando offerte poco allettanti. Già questa sera, nel corso del vertice di Arcore, Pippo Inzaghi, con molta probabilità, metterà sul tavolo la questione, cercando di trovare una soluzione rapida con Berlusconi e Galliani (si parlerà anche di Rami). Dunque, si attendono sviluppi ma… non oggi. (milannews)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy