Tifosi infuriati, Lotito contatta “il romanista” Stramaccioni?

Tifosi infuriati, Lotito contatta “il romanista” Stramaccioni?

Reja o non Reja, questo è il dilemma. Ancora senza soluzione, per il presidente Lotito. Il campionato della Lazio è finito ormai da due settimane, dopo l’ultima sconfitta contro l’Inter, eppure il futuro biancoceleste è ancora incerto. Reja aspetta l’incontro decisivo con Lotito, ma nel frattempo il presidente studia le…

Reja o non Reja, questo è il dilemma. Ancora senza soluzione, per il presidente Lotito. Il campionato della Lazio è finito ormai da due settimane, dopo l’ultima sconfitta contro l’Inter, eppure il futuro biancoceleste è ancora incerto. Reja aspetta l’incontro decisivo con Lotito, ma nel frattempo il presidente studia le possibili alternative. E l’ultima idea è davvero clamorosa: Andrea Stramaccioni.

Il nome dell’ex allenatore dell’Inter, nato e cresciuto nella capitale sponda giallorossa, non è nuovo. Lotito aveva contattato Stramaccioni già lo scorso autunno, quando il rapporto con Petkovic si stava inevitabilmente deteriorando. Allora il tecnico romano, da poco uscito dall’esperienza negativa sulla panchina nerazzurra, rifiutò la proposta del numero uno biancoceleste. Stavolta, invece, la storia potrebbe avere un finale diverso.

 

 

 

Il rapporto tra Lotito e Reja è ancora saldo. Il presidente non ha scaricato il goriziano, richiamato lo scorso gennaio per portare in salvo una Lazio in difficoltà. Al contempo, però, Lotito è consapevole delle difficoltà del momento biancoceleste: per placare la contestazione serve una svolta e il mercato potrebbe non bastare. Per questo, da settimane il presidente ha scelto il silenzio e la riflessione, evitando dichiarazioni pericolose e conferme ufficiali.

In questo scenario, mentre il previsto incontro «chiarificatore» con Reja continua a slittare giorno dopo giorno, Lotito sta sondando le strade alternative. E tra queste è spuntato Stramaccioni, contattato dal presidente nei giorni scorsi. Stavolta, diversamente dallo scorso autunno, il romano non ha chiuso la porta alla Lazio. Al contrario, ha ascoltato la proposta di Lotito: un anno di contratto a cifre contenute (circa 500mila euro), con l’eventuale conferma legata ai risultati ottenuti, in particolare alla qualificazione in Europa, obiettivo imprescindibile per il club biancoceleste. Lotito stima molto Stramaccioni, ritenuto l’allenatore ideale per un progetto incentrato sui giovani. Certo i dubbi sull’operazione sono molti, primo tra tutti il passato giallorosso del tecnico romano, sicuramente «poco gradito» al popolo laziale. Del resto, l’ex allenatore dell’Inter gradirebbe tornare nella capitale e, considerando i rapporti non ottimali con l’attuale società giallorossa, al momento la Lazio rappresenterebbe un’opportunità unica.

La conversazione tra Lotito e Stramaccioni si è conclusa con un arrivederci (così come la pista Colantuono, altra possibilità aperta). Il presidente vuole prima parlare e chiarire la situazione con Reja. Lo farà con ogni probabilità domani, prima della partenza dell’allenatore per le vacanze. Il goriziano vuole restare sulla panchina della Lazio, ma solo con garanzie tecniche precise. Altrimenti non esclude un passo indietro. E allora la strana idea Stramaccioni potrebbe davvero diventare realtà. (Il Tempo)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy