Tra Seedorf e il Milan, c’è di mezzo… Prandelli

Tra Seedorf e il Milan, c’è di mezzo… Prandelli

Clarence Seedorf è il principale candidato alla panchina del Milan. È l’uomo che piace al presidente Silvio Berlusconi e che proprio dal patron rossonero ha ricevuto, nei giorni scorsi, rassicurazioni sul futuro. La trattativa è ben avviata ma gli imprevisti, nel calcio, possono sempre capitare. E l’imprevisto principale, secondo quanto…

Clarence Seedorf è il principale candidato alla panchina del Milan. È l’uomo che piace al presidente Silvio Berlusconi e che proprio dal patron rossonero ha ricevuto, nei giorni scorsi, rassicurazioni sul futuro. La trattativa è ben avviata ma gli imprevisti, nel calcio, possono sempre capitare. E l’imprevisto principale, secondo quanto riportato dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, potrebbe avere il nome di Cesare Prandelli. L’attuale c.t. piace sia a Galliani che a Barbara Berlusconi, per la sua esperienza e i suoi metodi di lavoro: l’ex allenatore della Fiorentina ha lavorato in realtà differenti, praticando un buon calcio e dimostrando di saper valorizzare i giovani, caratteristica che i due amministratori delegati rossoneri ritengono fondamentale per far ripartire il Milan.

 

Insomma, i giochi non sono ancora chiusi: Seedorf ha il fascino della novità, del giocatore simbolo che, dopo aver appeso gli scarpini al chiodo, fa ritorno a casa con la voglia giusta. Ma Prandelli possiede il carisma che serve per guidare una squadra in costruzione. Insomma, uno è la scommessa, l’altro la certezza. Si sa che Berlusconi ama fare il talent scout, ma non è detto – sottolinea la rosea – che la possibilità di ingaggiare il tecnico azzurro non lo convinca ad andare più sul sicuro. Per il momento, Seedorf è in netto vantaggio, ma mancano parecchi mesi e, come detto, gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo. (Milannewa.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy