Letta: “La ripresa è vicina”

Letta: “La ripresa è vicina”

PARIGI – “Nel 2014 la ripresa è a portata di mano: ci sono segnali che possono consentirci di invertire la tendenza”. Lo ha detto il premier Enrico Letta in visita al Coni, dove ha incontrato il presidente Giovanni Malagò. “Anche se i dati ancora non si vedono – ha proseguito…

PARIGI – “Nel 2014 la ripresa è a portata di mano: ci sono segnali che possono consentirci di invertire la tendenza”. Lo ha detto il premier Enrico Letta in visita al Coni, dove ha incontrato il presidente Giovanni Malagò. “Anche se i dati ancora non si vedono – ha proseguito il premier – ma sulla fiducia possiamo ripartire”.

“La ripresa nel prossimo anno è alla nostra portata anche se i dati ancora non si vedono perché la disoccupazione è cresciuta – ha spiegato il premier -, ma il segnale dei dati sulla ripresa ci possono far invertite la tendenza”. Il presidente del Consiglio, parlando del mondo dello sport, ha sottolineato che “il segnale di fiducia è fondamentale, attorno al vostro mondo gira la possibilità di far ripartire questa fiducia”.

 

 

 Sarà organizzato molto probabilmente nel mese di aprile a Roma il vertice sull’occupazione giovanile, il terzo della serie, annunciato oggi a Parigi dal premier, Enrico Letta. Sì dal presidente francese Hollande e dalla cancelliera Merkel al summit nei primi sei mesi del 2014.

Il presidente del Consiglio ha partecipato all’Eliseo al secondo vertice europeo sulla disoccupazione giovanile. Al summit erano presenti i capi di Stato e di governo di 24 Paesi dell’Ue e i presidenti della Commissione europea, Manuel Barroso, del Parlamento europeo, Martin Schulz, e del Consiglio europeo, Hermann Van Rompuy.

Letta, vertice lavoro Roma grande occasione per Italia
  – Il prossimo vertice Ue sulla disoccupazione giovanile si terrà a Roma “nei primi sei mesi” dell’anno prossimo: “E’ una prova di fiducia e una grande occasione per l’Italia che dobbiamo sfruttare al massimo”, ha detto il premier Enrico Letta al termine del secondo summit Ue che si è tenuto oggi a Parigi. ”E’ una grande occasione perche’ si e’ deciso che la prossima conferenza dei capi di Stato e di governo sul tema dell’occupazione dei giovani sara’ ospitata in Italia, a Roma, nella prima parte dell’anno prossimo”, ha detto Letta, parlando con i cronisti all’Eliseo. ”E’ un grande gesto di fiducia nei confronti dell’Italia”, ha sottolineato ancora il premier, aggiungendo: ”Dopo la Germania e la Francia, sara’ l’Italia nella prima parte dell’anno prossimo: porteremo proposte, discuteremo con le parti sociali, per noi e’ una grande occasione”. “La disoccupazione dei giovani è il grande incubo che ci portiamo dietro da questa crisi”, ha sottolineato Letta. “La disoccupazione giovanile e’ l’incubo nazionale ma anche il grande tema europeo, quindi credo che questa occasione (il prossimo vertice di Roma, ndr) dobbiamo sfruttarla al massimo, a partire dalle conclusioni di questa conferenza”, ha detto Letta, sottolineando che c’è bisogno di dare “un’accelerazione” a “molte decisioni che sono state prese” in materia di disoccupazione giovanile. “Credo che dobbiamo assolutamente cogliere quest’occasione”.
”Dopo la conferenza di Berlino a luglio, la conferenza di Parigi oggi, e l’annuncio della terza a Roma, l’anno prossimo, e’ il segno che l’Europa ha finalmente messo la lotta alla disoccupazione giovanile al centro delle sue preoccupazioni” Letta ha sottolineato che e’ ”una vittoria che consideriamo nostra”. ‘Per noi – ha proseguito il premier – la lotta alla disoccupazione giovanile e’ veramente il grande tema”. E ancora: ”Questo livello di disoccupazione giovanile cosi’ alto che ci portiamo dietro da questa crisi, dobbiamo batterlo perche’ dev’esserci una ripresa con occupazione e soprattutto con occupazione per i giovani”. ”Ecco perche’ guardo a questo esito della conferenza di Parigi con grande fiducia rispetto alle scelte che dovevamo fare”, ha concluso.(ANSA)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy