CALCIO PAZZO / Campione del calcio perde la moglie, lui lascia la Nazionale per i bambini..

CALCIO PAZZO / Campione del calcio perde la moglie, lui lascia la Nazionale per i bambini..

A marzo 2011 la moglie del portiere russo, Marina, è morta in un incidente stradale. Da allora, Malafeev si è ritrovato da solo con i due figli. Per un po’, ha continuato. Voleva gli Europei, che si svolgevano non lontano da casa. Adesso, però, ha comunicato ufficialmente la sua scelta…

A marzo 2011 la moglie del portiere russo, Marina, è morta in un incidente stradale. Da allora, Malafeev si è ritrovato da solo con i due figli. Per un po’, ha continuato. Voleva gli Europei, che si svolgevano non lontano da casa. Adesso, però, ha comunicato ufficialmente la sua scelta a Fabio Capello.

Continuerà a difendere i pall dello Zenit di Luciano Spalletti, ma basta alle trasferte anche con la Russia. Malafeev non ha detto di voler lasciare definitivamente i pali della Nazionale. E’ una scelta temporanea, di cuore.

Finora ha disputato 28 partite con i colori della sua patria. Queste le sue parole: “E’ stata una decisione sofferta, sia dal punto di vista umano sia da quello professionale. Credo di aver fatto la cosa giusta per la mia famiglia“.

Per noi italiani, non può che tornare alla mente quando l’attuale ct della Nazionale italiana, Cesare Prandelli, lasciò la panchina della Roma per dedicarsi alla moglie che era gravemente malata. Per la serie: anche i calciatori e gli allenatori non sono robot, ma esseri umani.

Vyacheslav Malafeev è stato il portiere della Russia fino agli ultimi Europei 2012. Ma adesso ha deciso di mollare. Non ce la fa a conciliare il lavoro con la famiglia. Dove la famiglia sono i suoi due bambini. A 33 anni, il numero uno dello Zenit ha fatto una scelta di vita importante, rara nel mondo del calcio. E perciò ancora più apprezzabile.

Fonte: calciomalato.blogosfere.it

Cittaceleste.it – Redazione SPORT

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy