ROMA – E’ morto lo scrittore Bevilacqua

ROMA – E’ morto lo scrittore Bevilacqua

Alberto Bevilacqua, noto scrittore, giornalista, regista e sceneggiatore 79enne, è morto a Roma. A gennaio era stato ricoverato in una clinica privata della Capitale per l’aggravarsi di uno scompenso cardiaco che l’aveva colpito a ottobre dell’anno scorso. La struttura era però stata denunciata dalla compagna di Bevilacqua, Michela Miti, con…

Alberto Bevilacqua, noto scrittore, giornalista, regista e sceneggiatore 79enne, è morto a Roma. A gennaio era stato ricoverato in una clinica privata della Capitale per l’aggravarsi di uno scompenso cardiaco che l’aveva colpito a ottobre dell’anno scorso. La struttura era però stata denunciata dalla compagna di Bevilacqua, Michela Miti, con l’accusa di essersi rifiutata di trasferire lo scrittore in un ospedale pubblico.

Giudice nominò un tutore – Durante la degenza l’intellettuale era stato colpito da un’infezione multiresistente e la clinica si era rifiutata di trasferirlo in una struttura più attrezzata per quel tipo di patologia. Così era scattata la denuncia della Miti, nome d’arte di Michela Macaluso, sporta anche nei confronti della sorella di Bevilacqua, Anna. La Miti non era sposata con Bevilacqua e quindi non poteva imporre il trasferimento in un altro ospedale. Per questo si era rivolta all’autorità giudiziaria. La Procura aveva aperto un’inchiesta per lesioni colpose. Poi, a febbraio 2013, il giudice tutelare del tribunale civile di Roma, Nicoletta Orlandi, aveva nominato l’avvocato Gabriella Bosco come amministratore di sostegno dell’artista ricoverato in gravi condizioni. Una specie di tutore che, tra l’altro doveva vigilare che la clinica non percepisse un compenso troppo elevato per la degenza del paziente.(Tgcom24.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy