LA SEDUTA – Ledesma e Biglia, segnali di dualismo -VIDEO-

LA SEDUTA – Ledesma e Biglia, segnali di dualismo -VIDEO-

(di Francesco Pagliaro) AURONZO DI CADORE – Ecco le prove che tutti aspettavano: il gioco delle coppie. Nella seduta di stamattina infatti, iniziata qualche minuto prima delle 10 e preceduta da una lunga riunione tecnica, Petkovic ha disposto in campo i calciatori nei ruoli in cui verranno impiegati, secondo i…

(di Francesco Pagliaro) AURONZO DI CADORE – Ecco le prove che tutti aspettavano: il gioco delle coppie. Nella seduta di stamattina infatti, iniziata qualche minuto prima delle 10 e preceduta da una lunga riunione tecnica, Petkovic ha disposto in campo i calciatori nei ruoli in cui verranno impiegati, secondo i vari moduli. Due in particolare: il 4-1-4-1 e il 3-4-3. Questo tipo di esercizio è a sfondo tattico, il cui scopo è quello di perfezionare il movimento senza palla, indicando l’esatta posizione di ogni elemento dell’undici titolare nel modulo scelto. Ma la parte più interessante è proprio quella relativa alla scelta delle coppie, che ha dato le prime indicazioni delle alternative a disposizione per ogni singolo ruolo.

LEDESMA-BIGLIA, SEGNALI DI DUALISMO – Si parte con il 4-1-4-1, il modulo principe della passata stagione, dove si è potuto immediatamente notare la concorrenza in cabina di regia tra Biglia e Ledesma, più l’alternativa rappresentata dal giovane Antic. Anche dal ruolo di mezz’ala sinistra, quello di Hernanes, è arrivata un’ulteriore indicazione, con Ederson in coppia con Anderson. Una prova certamente non vincolante, perchè i due brasiliani possono essere impiegati anche sugli esterni o da trequartisti, ma ugualmente interessante. Ecco la mappa completa, in assenza dei nazionali(Candreva, Hernanes, Gonzalez e Marchetti) e l’infortunato Pereirinha: Portieri: Bizzarri, Strakosha, Guerrieri – Terzini destri: Konko, Cavanda e Stankevicius; Centrali destri: Biava, Novaretti e Cana; Centrali sinistri: Dias e Ciani; Terzini sinistri: Radu, Vinicius e Crecco – Registi: Ledesma, Biglia e Antic – Esterni destri: Mauri, Tounkara e Rozzi; Mezz’ali destre: Onazi e Cataldi; Mezz’ali sinistre: Ederson e Anderson; Esterni sinistri: Lulic e Keita – Punte centrali: Klose, Floccari e Kozak.

3-4-3, HERNANES IN MEDIANA? – E’ il suo pallino tattico, il sogno possibile di Vladimir Petkovic. Lo prova e lo riprova. Oggi ci ha fatto assaggiare un antipasto delle possibili scelte future. Disponendo la rosa come detto, a coppie o gruppi nei singoli ruoli. Anche qui è confermata la concorrenza argentina di cui sopra, ma si è è anche potuto evincere l’eventuale metà che completerebbe la coppia mediana, che parlerebbe brasiliano sempre con la presenza del profeta accanto ad uno tra Ledesma e Biglia. Altro giro, altra mappa: Portieri: immutati – Centrali destri: Biava e Novaretti; Centrali: Dias e Cana; Centrali sinistri: Radu e Ciani – Esterni destri: Konko, Cavanda e Stankevicius; Interni destri: Ledesma, Biglia, Onazi e Antic; Interni sinistri: Ederson, Anderson e Cataldi; Esterni sinistri: Vinicius e Crecco – Ali destre: Mauri, Tounkara e Rozzi; Punte centrali: Klose, Floccari e Kozak; Ali sinistre: Lulic e Keita.

IN ATTESA DI CONFERME – Oggi contro le Spezia, nell’ultima amichevole in programma nel ritiro sulle Dolomiti, c’è attesa per capire e trarre conferme di quanto potuto osservare dall’esercizio in questione. Con tutta probabilità oggi si potrenno vedere entrambi i moduli e relativi interpreti. E’ una fase embrionale, ma in grado di ofrrire le proiezioni che potranno tratteggiare i futuri disegni tattici petkoniani. L’allenamento di stamattina, rpopedeutico alla sfida pomeridiana,  è poi continuato con una partitella a campo ridotto dove mettere in pratica gli insegnamenti precedenti, torello, prove di smarcameto e cross dal fondo, nonchè e tiri in porta finali. Una sorta di rifninitura prepartita, il cui prodotto potrà essere valutato nel pomeriggio a partire dalle ore 17.

– Servizio video a cura di Francesco D’Andrea –

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy