Petkovic: “Mai sentito a rischio. Klose ci ha liberato. Pressioni anche per i risultati della Roma”

Petkovic: “Mai sentito a rischio. Klose ci ha liberato. Pressioni anche per i risultati della Roma”

ROMA – Il tecnico della Lazio Vladimir Petkovic ai microfoni di Sky Sport parla della vittoria sul Cagliari e del ritorno al gol di Klose: “Se oggi avessimo perso si sarebbero fatti altri discorsi invece questa vittoria porta un po’ di entusiasmo e serenità. Klose è un calciatore molto importante,…

ROMA – Il tecnico della Lazio Vladimir Petkovic ai microfoni di Sky Sport parla della vittoria sul Cagliari e del ritorno al gol di Klose: “Se oggi avessimo perso si sarebbero fatti altri discorsi invece questa vittoria porta un po’ di entusiasmo e serenità. Klose è un calciatore molto importante, è uno dei leader della squadra e mi fa piacere che abbia dimostrato anche un grande carattere. Ma tutta la squadra è rimasta positiva e tranquilla anche quando le cose non andavano bene. Era importante segnare e sbloccarci perché eravamo in sofferenza a livello psicologo. La squadra non ha raccolto i punti necessari per essere tranquilli e questo ha portato a scaldare un po’ l’ambiente. Dobbiamo però restare uniti e remare tutti dalla stessa parte. La cosa principale per noi è recuperare gli infortunati perché siamo in emergenza da ormai più di un mese e questo ha complicato le cose, anche se abbiamo una rosa ampia e valida. Io non ho mai avuto la sensazione di essere a rischio, né la società mi ha dato segnali in questo senso. Sono voci che avete messo in giro voi giornalisti“. (Tmw)

 

Cittaceleste.it


Conferenza Stampa – di Mirko Borghesi


CONFERENZA PETKOVIC LAZIO CAGLIARI di cittaceleste

ROMA – Il tecnico biancoceleste, in conferenza stampa, ha poi rilasciato ulteriori dichiarazioni: “Grandi giocatori e grandi uomini come Klose sono i leader di cui ogni squadra ha bisogno. Segnando il primo gol tutta la squadra si è liberata mentalmente. Nella ripresa non si può dire niente ai ragazzi. Complimenti per il comportamento mentale”. Le differenze con l’anno passato: “E’ la prima volta che dopo una trasferta in E.League vinciamo una partita. Non possiamo pretendere che i calciatori quando non si sentono supportati riescono a dare tutto quanto. Manca tranquillità. Siamo in una posizione non certo alta per le previsioni. Ci manca qualche punto. Dobbiamo lavorare per tirar fuori il carattere anche fuori casa per giocare bene in trasferta. Serve continuità”. Vittoria-brodino: “No, non lo penso. Sono tre punti e un piccolo salto in avanti. Non abbiamo vinto tanto nell’ultimo periodo, ma neanche perso. Dobbiamo restare tranquilli e crederci. Si deve e si può giocare meglio ma ci vuole più testa e più serenità. Aspetto poi l’organico al completo, mai avuto in due mesi e mezzo”. Poca serenità, ma la pressione deriva dal fatto che la Lazio ha detto di credere nel terzo posto: “Io ho detto che ci portiamo dietro una pressione che non c’entra nulla coi punti non ottenuti. Penso che dall’esterno ci siano problemi anche per quello che fanno dall’altra parte. Si vorrebbe essere sempre meglio dei rivali cittadini”. Biglia: “Nessuno in un paio di settimane è riuscito mai a ritagliarsi un posto preciso nella Lazio. Abbiamo tante alternative, è importante poterli scambiare. Tutti hanno giocato, ma serve solo continuità. La tranquillità arriverà con qualche punto in più. Spero che l’ambiente resti con noi, dai tifosi alla città. Abbiamo subito queste cose ma stiamo crescendo”. Le risposte: “L’aver ottenuto punti nei momenti difficili. Abbiamo abbastanza carattere”. Felipe Anderson: “Non penso abbia difetti di carattere. Viene da una pausa lunga e da un infortunio grave. Tre settimane fa ancora non giocava, e in più viene dal Brasile. Onazi arrivato dalla Primavera l’anno scorso ha avuto difficoltà, e quindi per i ragazzi è normale. L’importante è la voglia di sacrificarsi e su questo a Felipe non posso dire niente. Deve imparare a giocare con i piedi più aperti. Vuole imporsi e serve una cattiveria agonistica elevata”. Novaretti: “Ha avuto qualcosa tra crampo e contrattura. Vediamo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy