LIVE RITIRO – DAY TWO – FOTO & VIDEO

LIVE RITIRO – DAY TWO – FOTO & VIDEO

DAI NOSTRI INVIATI BORGHESI, D’ANDREA E PAGLIARO SEDUTA POMERIDIANA – Ripresa ore 17, puntualissimi, dopo il bagno di folla di Petkovic e Olympia che hanno ufficialmente inaugurato l’area dedicata a bambini e famiglie. Seduta pomeridiana all’insegna del lavoro atletico, preceduta da un lungo preambolo in palestra e strutturata attraverso esercizi…

DAI NOSTRI INVIATI BORGHESI, D’ANDREA E PAGLIARO

SEDUTA POMERIDIANA – Ripresa ore 17, puntualissimi, dopo il bagno di folla di Petkovic e Olympia che hanno ufficialmente inaugurato l’area dedicata a bambini e famiglie. Seduta pomeridiana all’insegna del lavoro atletico, preceduta da un lungo preambolo in palestra e strutturata attraverso esercizi di potenziamento muscolare. Il pallone, ampiamente utilizzato in mattinata, ha lasciato spazio a palle mediche, ostacoli e bilancieri. La sensazione è che possa andare in scena un metodo di preparazione sull’orma dell’anno precedente, con una prima metà del ritiro dedicata alla parte atletica e la seconda con un focus su quella tattica.

SUPERLAVORO –  E si lavora durissimo in quel d’Auronzo, già dal primo giorno. Il tecnico ha deciso di partire subito forte, perchè ‘‘Bisogna resettare tutto l’entusiasmo della sbornia di Coppa”. Detto, fatto: sei ore abbondanti di lavoro per la compagine biancoceleste, inclusa la corsa attorno al lago di stamane. Una giornata di fatica allietata, si fa per dire, dalla partitella finale, con tre team a sfidarsi su campo ridotto 8vs8. Si è rivisto Tounkara, che dopo il fastidio alla zona dell’aduttore avvertita stamane, si è allenato a ritmi blandi. Per lui un semplice e probabile affaticamento.

PRIMI GOL – Ha partecipato insieme al suo amico e compagno di Primavera Keita, autore di una rete da applausi, tanti quanti gli spettatori presenti sugli spalti: Doppio passo, portiere a sedere e pallone depositato in tutta calma alle spalle di Strakosha. Gli ha prontamente risposto proprio Tounkara, che da avversario ha segnato accorciando le distanze. In gol anche Mauri, Klose, Lulic (doppietta per lui) e il redivivo Alfaro, autore del primo gol in assoluto di questo ritiro. Fra sorprese, conferme e meteore, è così archiviata la prima lunghissima quanto intensa giornata di lavoro. Ore 19:45: finalmente la meritata doccia.

 

SEDUTA MATTUTINA – Day two del ritiro biancoceleste 2013, la parola d’ordine di Petkovic è sempre la stessa: lavoro e sudore. E nonostante il clima fresco della località dolomitica, entrambi sono puntualmente arrivati. Si parte subito forte con la prima corsa a stomaco vuoto stagionale, in perfetto replay di quanto visto l’anno passato. Cardiofrequenzimetro al polso per tutti, il preparatore atletico Rongoni alla testa del gruppo e via! Tutti a correre intorno al lago. Due interi giri per una distanza di poco più di cinque chilometri e mezzo totali, a digiuno appunto, per bruciare più grassi e trovare al più presto il peso forma dopo le vacanze.

SI PARTE! – Una veloce colazione, una mezz’oretta di riposo e poi subito in campo per la seduta mattutina. Alle nove tutta la rosa disponibile era già in campo, in anticipo di un’ora rispetto l’orario in programma. E da quanto osservato il tecnico di Sarajevo ha fatto rispettare l’altro suo dogma: pallone e divertimento. Dopo una blando lavoro in paletra, seguito da una breve riunione tecnica, la sfera è infatti diventata protagonista. Inizialmente si è concessa ad esercizi di palleggio “libero” tra gruppi di tre elementi, con Rongoni inserito tra Keita e Tounkara, quasi a mettere subito sotto torchio i due giovani talenti della primavera. Dopo dieci minuti si passa al torello a squadre, con i 28 elementi sul campo suddivisi in due grupponi e tre “tori” all’interno di ogni cerchio. La sessione si conclude con possesso palla e pressing, con tre diversi gruppi impegnati, che a turno operavano un 2vs1 contro quello senza palla, che spesso il tecnico ha spronato: ”Dovete muovervi tutti insieme”.

PRIMO STOP – Altra preoccupazione di Petkovic è stata quella di far bere i suoi ragazzi con continuità e abbondanza, perchè nel frattempo il caldo ha iniziato a farsi sentire intensamente. Eh sì che che Tounkara ha bevuto, ma questo non gli ha impedito di fermarsi all’avvio dell’ultima parte dell’allenamento mattutino, concluso alle 12, dedicato al defaticamte un altro richiamo di stretching. L’ex Barcellona ha risentito di un fastidio poco sotto al gluteo della coscia destra e ha abbandonato il campo in compagnia del medico sociale Stefano Salvatori. Nel pomeriggio si potrà capire se per la giovanissimo aquilotto, quasi in lacrime di gioia dopo l’inaspettata convocazione, si potrà parlare o meno di sfortuna. Curiosità sui volti nuovi Novaretti e Vinicius, che per ora rispettivamente, hanno fatto sfoggio un un buon fisico e di un sinistro brasiliano. Alle prossime sedute per scoprire in due nuovi acquisti di casa Lazio. Oggi si riprende alle 17.

ECCO IL FANTASTICO MONTAGGIO VIDEO/AUDIO DELLA MATTINA DI ALLENAMENTO DELLA LAZIO AD AURONZO DI CADORE

 

***AGGIORNAMENTO ORE 11.40*** IL GIGANTE E IL TRADUTTORE – Il gigante Novaretti si aggira fra i compagni di squadra. Imponente il nuovo centrale difensivo della Lazio che bene si sta integrando nel gruppo. Scarpini giallo e arancioni a piedi, quasi a volersi far riconoscere dalla distanza, ha potuto assistere quest’oggi ai primi dettami di Petkovic. Un breve discorso in cui si è potuto appurare come Vinicius sia aiutato da un traduttore “fedelissimo”: Andrè Dias. Poche parole e via verso il campo secondario, ove è sistemata la palestra. Il risveglio muscolare parte da li…

 

***AGGIORNAMENTO ORE 11.20*** SCHERZI FRA DIAS E CIANI – E’ la prerogativa di qualsiasi ritiro: il gioco dei palleggi. Perde chi fa cadere il pallone. Poi c’è l’alternativa, il torello. Quest’oggi ad uscire sconfitto dalla competizione pre-allenamento è stato André Dias. Il brasiliano ha però contestato la decisione dopo aver ricevuto una pallonata in faccia da Ciani, l’altro pretendente all’ultimo posto. Tutto è finito con grasse risate e spiegazioni. E’ un gioco, ma nessuno vuole perdere.

 

***AGGIORNAMENTO ORE 10.59*** LULIC, IL PRIMO AUTOGRAFO – Ci fossero state delle quote in gioco, probabilmente Lulic sarebbe stato in pole fra i papabili per il primo autografo dell’anno. Così è stato. La squadra era già in campo a palleggiare, in attesa dei dettami di Mister Petkovic. Il bosniaco, invece, era ancora negli spogliatoi. Da grande stella è entrato in campo per ultimo quasi a farsi desiderare. Non è nelle sue corde. Discreto come sempre, i primi passi sul terreno verde si sono rivelati fra i più discreti del gruppo. Poi, un’anziana tifosa, una “nonna” con al seguito i nipotini, lo ha chiamato dalla rete per un doppio autografo, e lui non ha potuto dir di no. Ci sarà spazio come sempre dopo la seduta per le firme dei beniamini, ma Lulic un piccolo regalo lo ha voluto fare subito, ed è spuntato dietro alla cartellonistica, quasi invisibile, restituendo il foglietto firmato.

 

***AGGIORNAMENTO ORE 10.52*** IL SORRISO DI VINICIUS – Fino all’ultimo è stato in dubbio ma, a vederlo quest’oggi in campo, le sue condizioni sembrano davvero buone. Vinicius è già entrato nel cuore dei compagni di squadra che lo hanno preso con se per un torello prima dell’allenamento. Lui sorride ed appare veramente felice. Vive un sogno qui alla Lazio e vuole ripagare la fiducia della società e di Petkovic. Sta scaldando il suo mancino.

***AGGIORNAMENTO ORE 10.41*** CURIOSITA’ – LA LAZIO E’ ANCORA LI E’ ancora qui. Sono passati poco più di 365 giorni dalla fine del ritiro di Auronzo di Cadore 2012 la Fiat 500 biancoceleste, una delle star del Lazio Style Village, è li in attesa per nuove foto. Ci sono ancora le firme dei calciatori della passata stagione, compresi quei Cavanda e Zarate oramai “dissidenti”, e tutti coloro che hanno cambiato casacca. Mancano i nuovi acquisti, che per forza di cosa dovranno apporre il loro autografi nei prossimi 15 giorni. Con il Village in costruzione, la 500 attende le altre attrazioni.

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy