VIDEO – La conferenza di Petko

VIDEO – La conferenza di Petko

LONDRA – Vladimir Petkovic commenta a caldo, ai microfoni di Mediaset, il risultato a reti bianche del White Hart Lane. Un punto importante, ma sofferto. “Sapevamo che si doveva soffrire in certi momenti, era inportante non porovcare da soli questa sofferenbza. L’avversario è forte, ma dopo mezz’ora abbiamo preso le…

LONDRA – Vladimir Petkovic commenta a caldo, ai microfoni di Mediaset, il risultato a reti bianche del White Hart Lane.

Un punto importante, ma sofferto.

“Sapevamo che si doveva soffrire in certi momenti, era inportante non porovcare da soli questa sofferenbza. L’avversario è forte, ma dopo mezz’ora abbiamo preso le misure soprattutto sulle fascie. Poi dopo con ripartenze e qualche conclusione, abbiamo fatto paura all’avversario. Contro queste squadre bisogna esssere bravi a non subire reti, ma certe situazioni di gioco dovevanmo essere evitabili. Forse in certi momenti abbaimo peccato di timidezza, dovremo migliorare sotto questo aspetto. Per la maggiorparte dei 90 min abbiamo avuto grande personalità, nel fare girare la palla e cercare di attaccare. Forse ci sono mancati un pò i contrasti e azzrdare di più, ma non siamo ancora abituati a giocari su questi livelli e queste velocità, ma penso possiamo essere contenti di questo punto.

La Lazio può reggere le assenze?

“Già oggi tre giocatori sono stati fuori per motivi diversi. Cavanda ha fatto una grande partita e Onazi si è sacrificato in copertura, provando anche a costruire. Devono continuare così e lavorare sodo. Domani valuterò lo stato di salute delgi altri, eprchè qualcuno ha preaso qualchje botta. però c’è sempre la possibilità di applicare qualche cambio e dare il cambio a qualche giocatore”.

E’ cambiato qualcosa nel suo modo di fare calcio?

Per me sono molto importanti i principi in fase di possesso e non posssesso, poi per me conta tantio la mentalità. Voglio uina squadra che ain sè stessa e sappia fare gioco, ma allo stesso tempo organizzata in fase di non possesso. Io voglio una Lazio camaleontica, che sappia costruire ma anche soffrire. L’avversario era forte e bisogna fare i conti anche con questo: ma la squadra ha avuto le sue occasioni e ha fatto la partita che doveva..

Qualcuno accusa i tifosi laziali di aver fatto cori razzisti:

E’ assurdo dire certe cose, a me interessa il campo. Io non ho sentito niente di tutto ciò.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy