Reja: “Serve cattiveria”

Reja: “Serve cattiveria”

ROMA – Edy Reja entra in sala stampa per rispondere alle domande del post partita: “Perchè una Lazio così brutta? Il Ludogorets è stato bravo ha messo in difficoltà una squadra che ha sicuramente fatto meglio nelle scorse prestazioni. Noi ci eravamo preparati per fermarli lateralmente ma non siamo riusciti.…

ROMA – Edy Reja entra in sala stampa per rispondere alle domande del post partita: “Perchè una Lazio così brutta? Il Ludogorets è stato bravo ha messo in difficoltà una squadra che ha sicuramente fatto meglio nelle scorse prestazioni. Noi ci eravamo preparati per fermarli lateralmente ma non siamo riusciti. Nelle quattro cinque occasioni che abbiamo avuto c’è stata anche poca fortuna, poteva venirsi a creare un risultato diverso. Il ritorno? La partita si può ribaltare. Loro sono favoriti perchè sono in casa e hanno vinto qui ma dobbiamo metterli in difficoltà. Sfortuna o poca concentrazione? Stavo facendo la stessa considerazione perchè comunque abbiam fatto prestazioni diverse. Nel secondo tempo siamo migliorati: ci manca la cattiveria. Abbiamo, poi, fraseggiato poco soprattutto a metà campo: quando hai il pallone devi cercare di sfruttarlo al massimo, ma avevamo voglia di raggiungere il risultato. Dobbiamo aumentare l’autostima e l’aggresività. Ma non sul piano della cattiveria: dobbiamo essere più convinti. Le condizioni ambientali influiscono? Io ringrazio quelli che sono venuti e all’inizio non hanno fischiato: ci hanno dato parecchio coraggio. Certo, con un clima diverso, la squadra potrebbe raccogliere maggiore coraggio. Comunque vedere uno stadio così in Europa League fa male al cuore, ma devo prenderne atto e convincere i giocatori che si può andare avanti anche così: abbiamo il dovere di fare meglio. Il rigore? Lo ha voluto tirare Anderson perchè voleva uscire da qusto periodo basso. Mi dispiace perchè avrebbe ritrovato serenità e fiducia. Anche se era Biglia il designato, non posso certo punirlo per questo. Candreva fuori? Ho valutato i minutaggi e i nazionali: lui è quello con il minutaggio più alto. Ha superato di troppi minuti anche Lulic che è il secondo nella classifica dei calciatori utilizzati. Deve anche respirare. Io con lui avevo già programmato quella mezz’ora. Felipe non è uscito di certo per l’errore: era già tutto programmato”.


LAZIO-LUDOGORETS – Reja (19-02-2014) – Cittaceleste.it by Stefano Benedetti

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy